Archivio della categoria: Aziende

Digital Marketing: come stare al passo con i tuoi competitors

Nel campo di battaglia digitale, sconfiggere i Golia significa superarli in astuzia. Per avere successo nell’ambiente spietato di Internet, hai bisogno di agili tecniche di marketing digitale, proprio come Davide aveva una fionda.

Rimarrai in vantaggio se capisci quanto sia estenuante essere in una lotta costante testa a testa con la concorrenza. La verità è che non esiste un solo metodo che aumenterà miracolosamente la tua quota di mercato. Ci sono alcune strategie, hack e suggerimenti che, se usati collettivamente, possono darti un vantaggio significativo.

In questo articolo, lo staff di una nota agenzia SEO Milano ci ha fornito alcuni consigli su come affrontare i giganti del web.

Segui la regola 80-20 per il content marketing

Se hai trascorso abbastanza tempo nel settore del marketing digitale, probabilmente hai sentito parlare della regola 80-20.

Nel content marketing, come si implementa il principio di Pareto di 80-20? Dedica il 20% dei tuoi sforzi allo sviluppo di contenuti utili e l’80% del tuo tempo alla loro diffusione.

La distribuzione è la condivisione di contenuti in più forme su varie campagne di social media, siti Web, e-mail e qualsiasi altra forma in cui si trova il tuo mercato di riferimento. Seguendo questa regola 80-20, puoi massimizzare il tempo speso per creare il contenuto e utilizzarlo per raggiungere il tuo pubblico.

La regola 80-20 funziona meglio per i blog. Puoi creare blog di alta qualità e riutilizzarli su più mezzi.

  • Puoi utilizzare il modo organico, come le tecniche SEO, per indirizzare il traffico regolare dai motori di ricerca.
  • Puoi condividere parti dei tuoi contenuti su Twitter, Facebook, Instagram, Pinterest, Snapchat e altre piattaforme di social media.
  • Puoi creare brevi video con messaggi dai blog e condividerli su YouTube.
  • Puoi partecipare a conversazioni casuali su argomenti simili su Quora e Reddit e condividere i link del tuo blog dove sono rilevanti.
  • Puoi riutilizzare i contenuti su Medium e LinkedIn.
  • Puoi condividere le immagini del blog sulle tue storie sui social media.
  • Puoi creare annunci a pagamento per indirizzare il tuo pubblico attraverso i social media e i motori di ricerca.
  • Con queste molteplici strategie di distribuzione dei contenuti, puoi massimizzare la portata, la visibilità e l’impatto di un contenuto.

Non cercare di strafare

Per quanto possibile, vorremmo avere una visione d’insieme di ciò che stanno facendo i nostri concorrenti. Se stanno facendo qualcosa che abbiamo già fatto, diventiamo compiacenti.

Se sai che una particolare strategia o canale è solo uno spreco di tempo ed energia, non avventurarti oltre solo perché lo stanno facendo i tuoi concorrenti.

Invece, concentra le tue energie sulle strategie esistenti orientate ai risultati.

Rendi il SEO tuo amico

C’è un frequente malinteso sul fatto che le piccole imprese avranno difficoltà a posizionarsi nei motori di ricerca, ma questo non è sempre vero se sai come eseguire correttamente la SEO.

Devi investire in metodi SEO a lungo termine se vuoi schiacciare i tuoi concorrenti nei risultati dei motori di ricerca.

Per SEO intendiamo:

  • La classifica per le parole chiave più pertinenti e senza tempo
  • Ottimizzazione del design del sito Web per fornire la migliore esperienza utente
  • Utilizzo di media attraenti che aumentano il valore SEO SEO
  • Creare contenuti che le persone non vedono l’ora di leggere
  • Marketing dei contenuti per aumentare il traffico
  • Monitoraggio delle prestazioni del sito web tramite analisi.
  • Puoi metterti in contatto con un’agenzia di marketing digitale affidabile per aiutarti a ottimizzare il tuo sito Web in modo che generi più traffico e conversioni.

Vino le Pergole Torte Montevertine; storia e peculiarità

Le Pergole Torte Montevertine è un vino tra i più ambiti al mondo, nato come hobby di un industriale siderurgico a Radda in Chianti, in provincia di Siena, nella zona di vinificazione del Chianti.

Grazie all’intervento di Giulio Gambelli, il maestro del Sangiovese, è stato messo a punto nel corso degli anni il metodo di produzione e di invecchiamento di questo nettare. 

Il suo successo fece sì che l’imprenditore smettesse di essere un industriale per dedicarsi totalmente alla sua cantina e alla produzione del suo vino. Oggi, il figlio continua in modo rigoroso i metodi di produzione artigianali del vino le Pergole di Monteverine che gli sono stati insegnati dal padre e dal Gambelli, rispettando il grado di maturazione dell’uva, i metodi di raccolta e i tempi individuati dall’esperienza per l’invecchiamento nelle botti.

Il risultato di tutto questo lavoro è un vino corposo che si adatta soprattutto ai gusti dei piatti dell’entroterra toscano fatti di grigliate di carne rosse e bianche, arrosti, brasati e cacciagione. La sua deviazione dal disciplinare del Chianti ha creato questo Sangiovese in purezza. Le uve vengono raccolte al perfetto grado di maturazione, cioè quando si percepisce la componente tanninica in modo predominante. Dopo la fermentazione, il vino viene fatto invecchiare per 12 mesi in barriques e per 12 mesi in botti di rovere di Slavonia. A questo punto, viene imbottigliato e deve riposare in bottiglia ancora 3 mesi. 

Dopo questo ultimo passaggio, il vino è pronto per essere venduto e gustato.

Il metodo di vinificazione è stato ideato nel 1977 e ancora oggi viene rispettato tutto il procedimento. Non sono cambiati nemmeno i vigneti, che sono quelli piantati tra il 1968 e 1999, prima che venisse a mancare Sergio Manetti, il fondatore della cantina. La sua particolarità è il rispetto dei metodi tradizionali. Per questo l’uva viene raccolta a mano, viene fatta fermentare in vasche senza l’ausilio di apparecchiature di misurazione, ma semplicemente attendendo il giusto tempo. In tutto il procedimento il vino non viene mai filtrato e il sedimento non viene spostato da un contenitore all’altro poiché, per gravità, si trova sul fondo dello stesso. In questo modo, senza forzature, il liquido trattiene tutti i componenti necessari per renderlo corposo e con il suo grande aroma particolare.

Lo stile produttivo e di selezione è rispettoso della natura e delle sue componenti: una produzione non solo ecosostenibile ma che si rigenera autonomamente. Questa è stata la visione straordinaria che Manetti padre e figlio hanno avuto nel corso degli anni e che in futuro diverrà ancora più preziosa. La loro rigidità nell’attuare i metodi tradizionali è diventata rispetto del gusto e della natura che continua a ripagarli con gli stessi ineguagliabili frutti.

La scelta di un idraulico

Tutti almeno una volta nella vita abbiamo dovuto contattare un Idraulico Roma, ma chi è e cosa fa esattamente questo professionista specializzato nella riparazione e installazione di impianti idraulici? Scopriamolo assieme in questo post.

Chi è l’Idraulico Roma

Un bravo Idraulico a Roma esegue la diagnostica, installa e ripara gli impianti idraulici che distribuiscono in casa gas, acqua e aria. Oltre a questo l’Idraulico Roma ha il compito di effettuare la manutenzione di tubature e sistemi di drenaggio idrico.

Nella maggior parte dei casi l’Idraulico è un libero professionista e lavoratore autonomo, anche se a volte viene assunto da imprese edili, ditte di costruzione e aziende specializzate nella realizzazione di impianti idrici e di condizionamento.

Attività comuni dell’Idraulico

Tra i principali compiti e responsabilità dell’Idraulico ci sono i seguenti:

  • leggere, interpretare e creare la documentazione tecnica necessaria ai singoli progetti di lavoro che portano alla realizzazione di sistemi idraulici, reti idriche e impianti di scarico;
  • individuare le posizioni per allacciare le tubature o creare l’impianto in muri e pavimenti;
  • Diagnosticare i problemi per effettuare preventivi accurati;
  • installazione, riparazione e manutenzione degli impianti idraulici domestici, commerciali o industriali e delle tubature per la distribuzione e fornitura di acqua e lo smaltimento di acque reflue;
  • ispezione e test sulle tubature per individuare perdite con i misuratori di pressione di gas e acqua;
  • istruzione dei clienti sulla manutenzione delle tubature;
  • preparazione di preventivi analizzando, raccogliendo e comparando i dati.

Tra tutti questi compiti ci sono quelli di routine, che affiancano gli interventi in situazioni di emergenza e comprendono:

  • installazione, riparazione e manutenzione degli impianti idraulici, di climatizzazione e degli elettrodomestici;
  • controllo delle tubazioni per individuare perdite ed eseguire le riparazioni;
  • pulizia dei canali di scolo e soluzione di eventuali ostruzioni dei tubi di scarico e dei condotti fognari.

Come scegliere il migliore Idraulico Roma

Chi cerca un Idraulico serio e affidabile a Roma può rivolgersi a Idraulico Roma Pronto Intervento, che mette a disposizione dei clienti professionisti competenti e affidabili per risolvere qualsiasi problema e esaudire ogni richiesta. Come scegliere il migliore Idraulico Roma? Il consiglio è puntare su chi:

  • possiede certificazioni di qualità: l’azienda di comprovata esperienza ha la certificazione ISO 9001 e l’attestato SOA, che la abilita al lavoro con la pubblica amministrazione e alla partecipazione ai bandi pubblici;
  • prepara un preventivo chiaro e dettagliato: il professionista serio e affidabile si vede dal preventivo, che è chiaro e dettagliato in ogni punto e comprende tutti i costi per evitare spiacevoli sorprese durante lo svolgimento dei lavori.

Come per tutte le ricerche di preventivi, è importante non affidarsi alla prima azienda dell’elenco su Google, ma confrontare più idraulici valutando preventivi e servizi proposti. Chi cerca l’Idraulico online può affidarsi ai lavori realizzati, alle recensioni dei clienti e alla possibilità di richiedere maggiori informazioni via email, mentre chi cerca l’idraulico offline chiederà il parere di amici e parenti.

In ogni caso la scelta del miglior Idraulico o di un Idraulico Economico Roma è fondamentale per poter contare su un lavoro di qualità e pensato per durare nel tempo.

Cos’è una piattaforma aerea e quando si usa

Le piattaforme di lavoro aereo, o semplicemente piattaforma aerea, come sono più comunemente note – sono modelli economici e portatili che sollevano uno o due lavoratori per i motivi più disparati. Sono strumenti utilissimi, come quelli che trovi su www.centroelevatori.com che riescono a dare al lavoro quella marcia in più e quella giornata di potersi muovere anche a determinate altezze.

I vari connotati della piattaforma aerea

Stiamo comunque parlando di macchine che vengono riconosciute da molte aziende come manna dal cielo, non solo perché resistenti e facili da spostare grazie alle loro strutture  in alluminio, ma perché rappresentano dei veri e propri sollevatori manuali, elevatori per il personale, ascensori, push-around e piattaforme di lavoro elevabili mobili (PLE). Sono il veicolo di spostamento per gli operai meno costoso e più elementare da impiegare in fabbrica o durante i traslochi. In pratica queste piattaforme sono utilizzate più frequentemente per lavori di manutenzione e pulizia e per appendere cartelli o decorazioni.

Che si tratti di modelli più articolati o modelli più artefatti, sono comunque considerate utilissime nei processi lavorativi che richiedono spostamenti ad altezze non troppo considerevoli ma su cui una semplice scala non basterebbe.

Perché scegliere una piattaforma aerea sul posto di lavoro?

È facile rispondere a questa domanda. Si tratta di strumenti non solo abbastanza  economici ma anche facili da trasportare. Qualunque sia la portata di questa attrezzatura aerea e qualunque sia il contesto lavorativo in cui viene inserita è comunque un plus di cui non si dovrebbe mai fare a meno.

Le piattaforme aeree sono una buona alternativa agli elevatori a forbici. Sono convenienti e facilmente manovrabili. Senza dimenticare poi la semplicità della loro compattezza.

Ogni modello può passare attraverso porte singole o doppie. Possono anche essere trasportate da un piano all’altro , a seconda della capacità di carico che si pone su di esse.

Sono strumenti relativamente leggeri. Ma soprattutto sono ideali da utilizzare su pavimenti che supportano solo carichi limitati.

L’importanza di queste macchine semplici

Questi ascensori portatili, per così dire, sono facili da usare e facili da installare per una persona. Sono versatili. Sono disponibili molteplici opzioni e accessori per personalizzare il sollevatore per ogni applicazione. Sono convenienti perché in grado di soddisfare le esigenze del tuo cantiere.

Le più moderne piattaforme aeree oggi sul mercato sono l’opzione più conveniente per lavorare in altezza. Sono mezzi di lavoro adatti per opere di manutenzione, sospensione e pulizia, sono comodi da trasportare, facili da usare e personalizzabili per adattarsi alle esigenze del cantiere. È importante comprendere come il loro utilizzo abbia il primario fine di fornire la migliore raccomandazione per le esigenze del cantiere dei clienti.