Archivio tag: liutai

A MONDOMUSICA ARRIVA IL NEW MEXICO MUSICAL HERITAGE PROJECT

Da sempre la musica rappresenta un canale privilegiato per tramandare le tradizioni dei popoli; un mezzo di conservazione fortissimo che ha però continuamente bisogno di interpreti e costruttori di strumenti musicali che possano portarne avanti il folclore.

Questa è l’idea che sta alla base del New Mexico Musical Heritage Project, un progetto diretto dal prof. Peter White che si è posto l’obiettivo di formare giovani liutai e musicisti che si fanno interpreti della tradizione musicale del grande Stato del sud degli USA.

Il violino rappresenta in questo caso qualcosa di più di uno strumento musicale; diventa uno strumento sociale che consente da un lato la riscoperta della storia musicale del New Mexico, mentre dall’altro costituisce una strada professionale per i giovani coinvolti in questo progetto.

Giovani che sono per la maggior parte nativi americani e ispanici, dunque i diretti discendenti delle genti che hanno scritto la storia del Paese.

Da anni il prof. White insegna a questi ragazzi a diventare degli ottimi liutai, e soprattutto a costruire i violini partendo dal contesto storico e culturale del New Mexico, dove furono i missionari francescani ad introdurre lo strumento a partire dal XVII secolo.

Il New Mexico Musical Heritage Project prevede anche l’insegnamento della musica per suonare le Matachines, danze della tradizione dei nativi americani, ed altri balli e canzoni popolari ispaniche, che poi saranno riportati dagli studenti nelle loro comunità originarie. Un percorso completo in cui la musica folk troverà interpreti d’eccezione che potranno mantenerne sempre viva la tradizione.

Il prof. White ed alcuni dei suoi studenti saranno per la prima volta in Italia per presentare questo progetto sul palcoscenico internazionale di Mondomusica, la prima Manifestazione al mondo per gli strumenti musicali di alta qualità, in programma a Cremona dal 2 al 4 ottobre prossimi.

L’incontro, che si terrà venerdì 2 ottobre alle ore 11.30, darà la possibilità al pubblico di musicisti della Manifestazione di venire in contatto con giovani e promettenti liutai, mentre gli appassionati di musica folk potranno assistere e scoprire l’affascinante e coinvolgente tradizione del New Mexico.

www.cremonamondomusica.it


MONDOMUSICA – LA MANIFESTAZIONE SI AMPLIA E SI RINNOVA

Cremona, 16 febbraio 2009 – La ventiduesima edizione di Mondomusica, il punto di riferimento internazionale per gli strumenti musicali artigianali, in programma a Cremona dal 2 al 4 ottobre 2009, si prepara a sorprendere ancora: nuove sezioni espositive, un ampliamento della gamma di strumenti musicali e la concomitanza con il XII Concorso Triennale Internazionale degli Strumenti ad Arco, il più prestigioso premio a livello mondiale per i costruttori di violini, viole, violoncelli e contrabbassi.

Mondomusica, consolidata la sua posizione di leadership internazionale per gli strumenti musicali d’alto artigianato, che ogni anno richiamano a Cremona migliaia di musicisti professionisti in cerca dello “strumento perfetto”, continuerà a battere anche la strada intrapresa nelle ultime edizioni, con l’obiettivo di ampliare l’offerta per il pubblico composto dai musicisti non professionisti e dalle scuole. La grande novità dell’edizione 2009 sarà la sezione Meister, uno spazio espositivo in cui si potranno trovare solo i più grandi costruttori di strumenti a livello mondiale: una sezione prestigiosa e con espositori attentamente selezionati pensata per mettere in evidenza tutta la qualità artigianale che ha reso Mondomusica l’appuntamento fieristico più importante dell’anno per il settore.

E quest’anno il pubblico dei musicisti e dei costruttori di strumenti sarà ancora maggiore grazie alla concomitanza di Mondomusica con il Concorso Triennale Internazionale degli Strumenti ad Arco organizzato dalla Fondazione Antonio Stradivari; un premio che nell’ultima edizione ha visto in concorso 530 strumenti provenienti da tutto il mondo, e che quest’anno vedrà la partecipazione di una giuria d’eccezione presieduta da Paolo Salvelli e composta da grandissimi musicisti di fama internazionale come Giovanni Gnocchi, Bin Huang (Cina), Natalia Lomeiko (Russia), Vladimir Mendelssohn (Romania), Nabil Shehata (Kuwait) e da maestri liutai del calibro di Frédéric Becker (Francia), Christopher Germain (USA), David Rattray (UK), Giorgio Scolari e Jan Baptista Spidlen (Rep. Ceca).