Archivio tag: balnearia

Le imprese balneari italiane dopo il 2020

Lo scenario del settore e i problemi della categoria saranno approfonditi dai Sindacati martedì 5 marzo a CarraraFiere nell’ambito di Balnearia. La proroga delle concessioni come presupposto necessario per favorire gli investimenti e rendere competitive le spiagge italiane.

Balnearia, il salone professionale delle attrezzature balneari, Outdoor design e del benessere che si tiene a CarraraFiere dal 3 al 7 marzo, sarà l’occasione, per le associazioni di categoria, per tenere una manifestazione unitaria che affronterà i temi più urgenti secondo una tradizione che si è consolidata nel corso delle quattordici edizioni.

Argomento centrale, per i titolari delle imprese balneari italiane, è oggi lo scenario che si presenta dopo la proroga delle concessioni demaniali al 2020 che non offre sufficienti garanzie per gli investimenti necessari a mantenere competitive e accoglienti le spiagge italiane in una competizione internazionale in cui si affacciano sempre nuovi operatori soprattutto nell’area mediterranea.

Il titolo scelto per il convegno unitario che si terrà martedì 5 marzo (inizio alle ore 10.30 nella sala Canova) non è casuale “Le imprese balneari italiane dopo il 2020” perché gli operatori ritengono fondamentale avere certezze di continuità per le loro aziende nello sviluppo di un’attività che richiede investimenti anche a lungo termine.

Oltre ai parlamentari eletti e invitati per prendere coscienza degli scenari sui quali saranno chiamati a sviluppare il loro impegno nel corso della prossima legislatura, saranno i presidenti delle associazioni di categoria i protagonisti della giornata in quanto portatori delle necessità e delle istanze del settore nel suo complesso.

Sono già confermati gli interventi di Riccardo Borgo (presidente di SIB – Confcommercio), Vincenzo Lardinelli (FIBA – Confesercenti), Cristiano Tomei (CNA – Balneatori), Fabrizio Licordari (Assobalneari Italia – Confcommercio) ma il programma dell’evento si sta arricchendo con l’annuncio di nuovi contributi.

“Il S.I.B. giudica la recente proroga delle concessioni demaniali al 2020 una misura positiva ma assolutamente interlocutoria – ribadisce il presidente Riccardo Borgo – per cui riteniamo indispensabile che il nuovo Governo inserisca nel proprio programma un urgente riordino della normativa di regolamentazione del demanio marittimo. Pensiamo a una legge quadro – prosegue Borgo – che elimini la condizione di precarietà che oggi caratterizza e condiziona le imprese turistico-ricreative italiane. Abbiamo definito con chiarezza le proposte del Sindacato inserendole in un documento programmatico che abbiamo consegnato ai partiti oggi impegnati nella campagna elettorale ai quali chiederemo un confronto, che ci auguriamo immediato e costruttivo, il giorno dopo le elezioni”.

Le aziende del comparto, in vista dell’inizio della stagione estiva, devono pianificare investimenti e Balnearia è, per tradizione, l’occasione migliore che gli Operatori sfruttano sia per affrontare i problemi politici e sindacali sia per valutare le tante novità che il Salone propone.

Balnearia & Tirreno CT coppia vincente – Ottimo bilancio per la manifestazione

Accoglienza, ristorazione, economia del mare: la ricetta di un successo annunciato dalla presenza di settecento marchi su trentacinquemila metri espositivi. Oltre cinquantamila professionisti hanno partecipato a convegni, dimostrazioni, dibattiti e concorsi. Tutte le sigle associative e sindacali presenti per discutere i problemi delle categorie.

Nei numeri c’è la dimostrazione del successo di Balnearia e Tirreno CT, edizione 2009 (1 – 5 marzo) che si è conclusa a CarraraFiere dopo cinque giorni di lavoro frenetico.
Le due manifestazioni unite hanno ospitato complessivamente circa settecento marchi proponendo nei padiglioni di CarraraFiere, su 35.000 metri quadrati, quanto di meglio e di più aggiornato è disponibile per il settore della ristorazione, pasticceria, forniture alberghiere, impianti ed attrezzature per la spiaggia e arredo per esterni che hanno portato da tutta Italia, sulle rive del Tirreno oltre 50.000 visitatori professionali.
“Una proposta commerciale completa ed un evento professionale di altissimo livello – dicono soddisfatti i responsabili di Tirreno CT e di CarraraFiere che ha organizzato Balnearia – che è diventata un appuntamento importante per un intero comparto. Siamo vicini all’inizio del periodo più importante per il settore turistico italiano e questo evento è l’occasione migliore per comparare, fare acquisti, cogliere le tendenze ma anche per discutere i problemi di categorie che, concorrono a creare l’11% del prodotto interno lordo nel nostro paese con oltre due milioni di occupati e un fatturato di novanta miliardi di euro”.
La formula vincente è semplice: un mix ben dosato di proposte commerciali di altissima qualità e tanti eventi che coinvolgono e stimolano migliaia di professionisti. Accolta con grande favore l’idea di Tirreno CT di predisporre, nei 27.000 metri occupati, un’area per il Cooking for Wine Tirreno dove i sommellier professionisti hanno esaminato e premiato vini di tutta Italia, dalle etichette più prestigiose alle produzioni emergenti. Altrettanto successo hanno avuto le esibizioni in diretta di grandi Chef, gli Internazionali d’Italia IX edizione, i campionati di Alta Cucina, il settimo Campionato Nazionale Culinario, tanto per citare alcuni eventi ai quali hanno partecipato i nomi più affermati e le scuole più prestigiose per contendersi diplomi e attestati di vittoria che, nel tempo, sono diventati un passaporto per il successo professionale anche per chi si è specializzato in prodotti di grande consumo come la pizza e il gelato, o in prelibatezza come la “calda calda” meglio conosciuta nel mondo come “cecina” alla quale è stato dedicato un concorso speciale.
Un evento di grande importanza, partecipato attivamente e sostenuto con forza dalle numerose Associazioni di categoria presenti in Fiera: A.C.M.C. Associazione Cuochi Massa Carrara; A.I.S. Associazione Italiana Sommelier; A.M.I.R.A. Associazioni Maitres Italiani Ristoranti ed Alberghi; Assipan; Associazione Italiana Gelatieri SIGA; F.I.B. Federazione Italiana Barman; F.I.C. Federazione Italiana Cuochi; Forum della Panificazione e dell’Arte Bianca; Forum dell’Arte Pasticcera; O.N.A.V. Organizzazione Nazionale Assaggiatori Vini; Pizza e Pasta Italiana; Pizza Planet; U.R.C.T. Unione Regionale dei Cuochi Toscani.
Per Balnearia l’edizione 2009 ha portato, con i primi dieci anni di vita, anche la consacrazione di evento che, oltre a richiamare gli operatori dell’economia del mare, costituisce ormai la sede ideale per affrontare i problemi più attuali: dall’erosione delle spiagge ai canoni demaniali.
Anche per Balnearia è stato fondamentale il sostegno delle associazioni di categoria che sono state presenti con i loro vertici nazionali:: S.I.B. – Sindacato Italiano Balneari Confcommercio; Assobalneari Italia – Federturismo – Confindustria; Fiba – Federazione Italiana Balneari- Confesercenti; I.T.B. Italia, OASI e la benemerita Società Nazionale di Salvamento premiate, assieme agli espositori più “fedeli” nel corso di una cerimonia voluta per ricordare al meglio i primi dieci anni del Salone.


A Balnearia Mister prezzi presenta un portale per informare sui costi degli stabilimenti. Premiazione per le aziende storiche del salone. E gli imprenditori chiedono interventi che rendano competitivo il sistema

Una giornata ricca di iniziative per Balnearia quella di martedì 3 marzo con un programma che inizia alle 10,30 nella sala “Canova” dove si terrà un convegno su “Qualità e servizi degli stabilimenti balneari”. Momento centrale dell’evento sarà la presentazione del “Sistema informativo sui prezzi degli stabilimenti balneari” realizzato dalla Direzione Generale Concorrenza e Consumatori del Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con le Associazioni degli Operatori.

Sono previste presenze e contributi di grande importanza come l’intervento Bernardo Pizzetti, Dirigente dell’Ufficio Monitoraggio Prezzi presso il Garante per la sorveglianza, che illustrerà i percorsi individuati e adottati per dare la massima trasparenza a prezzi e tariffe.

Prevista la partecipazione e gli interventi di tutti i presidenti delle associazioni di categoria: Riccardo Borgo (S.I.B. Sindacato Italiano Balneari – Confcommercio), di Vincenzo Lardinelli (FIBA – Confesercenti), di Renato Papagni (Assobalneari Italia – Confindustria) e di Giorgio Mussoni (Oasi – Confartigianato).

Sarà un’occasione per presentare e far conoscere uno strumento indispensabile per una rapida consultazione da parte degli utenti e per proseguire un confronto non solo sulle tariffe ma anche sui molti temi che la categoria ritiene di assoluta attualità.

Alle 19.15 (Sala Canova) Balnearia celebrerà i primi dieci anni di attività consegnando a tutti gli espositori “storici” della manifestazione ed alle Associazioni di categoria che hanno sempre sostenuto l’evento. Si tratta di aziende molto importanti che hanno contribuito al successo di Balnearia presentando prodotti sempre nuovi ad un pubblico di professionisti.

Ecco l’elenco dei fedelissimi nel quale troviamo la storia e il DNA della Balneazione: Africa Style; Ar.Ma.Gi S.r.l.; Azzurra; Culligan Technoacque ; Duebbi di Borracci Carlo & Luigi; Gama Beach di Andrea Gazzentini; Indigo di Lazzarone e Polleschi; Marchelux di Filippo Marcheggiani; Maremoto di Morabito Sergio & C; Martini Costruzioni Nautiche; Meucci Gian Piero; O.R.S.I. Srl; Ombrellificio Toscano; P.F.G. S.r.l.; Ramberti; Recar S.r.l.; RI.DA.P. di Ferrero Nello; Scam S.r.l.; Tecnopress di Tassinari Corrado; Velmo Italia.

Premio anche alle associazioni di categoria che hanno sempre sostenuto la manifestazione. Saliranno sul palco i presidenti di S.I.B. – Sindacato Italiano Balneari Confcommercio; Assobalneari Italia – Federturismo – Confindustria; Fiba – Federazione Italiana Balneari- Confesercenti; I.T.B. Italia, OASI e la benemerita Società Nazionale di Salvamento.

Intanto, nella giornata di lunedì 2 marzo, si è tenuto, a cura dell’Associazione Italiana Imprenditori Turistici Balneari, un convegno su “Turismo balneare….una risorsa possibile da rivalutare”. Nella relazione di apertura il presidente Giuseppe Ricci ha sottolineato la “ necessità e l’impegno di dare sempre e in ogni caso i migliori servizi disponibili trovando formule per rendere le nostre attività produttive e metterle in condizione di tornare a competere. Molto dipenderà da noi – ha detto fra l’altro Ricci – ma anche dal governo italiano che dovrà investire maggiori risorse per creare le condizioni strutturali nel paese. L’imprenditore non deve essere gravato da pagamenti di oboli e tasse, velatamente camuffate. Il servizio di assistenza ai bagnanti in mare gravano di responsabilità civili e penali gli esercenti mentre un lungo elenco di tasse e balzelli gravano sulle attività balneari. Sono costi – ha concluso – che rendono il sistema turistico scarsamente competitivo ed inaccessibile per i tanti turisti che vorrebbero goderselo.”


Presentata Balnearia 2009. Bici acquatica dimagrante e lettini abbronzanti automatizzati.

Balnearia si presenta con tante novità per le vacanze sulla spiaggia. Per il soccorso in mare prototipo di un Kit di salvataggio ma anche un pedalò per disabili

Chi vuol vedere in anteprima le novità, davvero tante, che troveremo in spiaggia nell’estate 2009, deve visitare Balnearia, il salone professionale delle attrezzature e arredo esterno che si tiene a CarraraFiere da domenica 1 a giovedì 5 marzo. Fra le tante ecco una prima serie di segnalazioni.

Fra le novità assolute c’è waterpillar un veicolo anfibio presentato per la prima volta in Italia dalla Eugenio Pelosi di Firenze (www.waterpillar.net ) Il mezzo, un po’ bici un po’ anfibio, accoglie all’interno due “pedalatori” che, ingabbiati in una struttura di alluminio, spingono il mezzo attraverso pedali e meccanismi per far girare due grandi ruote coloratissime (circa due metri) che gli consentono di galleggiare e di muoversi sia in acqua che sulla spiaggia. Forse un po’ faticoso ma sicuramente molto vistoso tanto che c’è già chi pensa di sfruttarlo per la comunicazione pubblicitaria mobile. Per chi vuol godere la spiaggia abbronzandosi senza dover chiedere di essere spalmato con creme protettive ed olio solare, c’è il kit Aurora System , il primo sistema brevettato in Italia che permette di rinfrescarsi stando comodamente sdraiati sul lettino senza il minimo sforzo. Il Kit spruzza automaticamente i patiti della tintarella evitando stress e scottature.

Per chi non può fare a meno della dose quotidiana di moto c’è la It Bike, un mezzo acquatico che monta pedali e seggiolino su uno scafo in plastica o vetroresina. È lungo oltre due metri e può raggiungere, in acqua, una velocità di ben undici chilometri orari, è in grado di sostenere pesi fino a 159 chili e garantisce un consumo orario di calorie: dalle 105 alle 155. Viene realizzato in Canada e commercializzato in Italia da un’azienda romana: Edoardo Evangelisti (www.itbike-italia-evangelisti.it ) ed è adatto alle escursioni su ogni specchio d’acqua.

Per chi preferisce il relax sotto l’ombrellone ma con bibite e spuntini ci sono vassoi e ciotole d’autore di Mebel, leader nella realizzazione di articoli in melamina, che presenta la collezione Small Entities, firmata dal designer Marco Maggioni. Si tratta di vassoi, piatti, ciotole e gli altri articoli colorarti e resistenti che trovano un perfetto impiego presso alberghi, agriturismo, bar e ristoranti sulla spiaggia. Finalmente un tocco di classe al break pomeridiano in una giornata assolata ma anche all’happy hour alla moda che inaugura la notte estiva. Sono stati premiati ed esposti al MoMa di New York per la ricercatezza delle forme e il valore del design.

Fra le novità più …. acquatiche c’è il natante “Ambilo”, un “pedalò” rivoluzionario che dispone di comandi a mano e a pedale con manigliera tali da permettere alle persone con disabilità agli arti inferiori di abbandonare stampelle e sedia a rotelle e mettere in movimento il mezzo, con le proprie forze, insieme ai normodotati. Il progetto è stato curato e realizzato dall’Associazione onlus “Handy Superabile” ospite nello spazio di Indigo produttore di pattini e pedalò

Per chi invece pensa alla sicurezza c’è il prototipo di un Kit di Salvataggio, messo a punto da Riccardo Iacopetti, un tecnico che, sfruttando anche le sue esperienze di bagnino provetto ha realizzato il prototipo di un giubbetto di salvataggio che protegge da ogni tipo di avversità è studiato per affrontare le situazioni più proibitive quando le condizioni del mare non permettono l’uso di moto d’acqua o patini. Garantisce grande galleggiabilità e protegge gli organi vitali. Per il momento solo un prototipo ma con un partner tecnico all’altezza può diventare un successo tecnico e commerciale.