Archivio tag: Amusement Expo Europe

Coldiretti all’Expo: analisi di bilancio e imitazioni

 

La Coldiretti Lazio si è recentemente recata all’Esposizione universale a Rho (MI) per partecipare all’Assemblea nazionale presso l’Auditorium di Palazzo Italia e fare una prima analisi di bilancio dell’Expo.

 

Orgoglio e imitazione

L’occasione è stata utile anche per vedere i risultati di una mostra, tenutasi dal 6 al 12 luglio, in cui sono stati presentati al pubblico alcuni dei prodotti più famosi della tradizione culinaria italiana. Prodotti originali della Penisola e tipici regionali, che però sono spesso oggetto di imitazioni e prese in giro.

 

La mostra delle falsità

Alle contraffazioni, per denuncia, è stata addirittura dedicata una mostra, aperta dal presidente nazionale di Coldiretti, con la partecipazione dell’esponente principale del Comitato scientifico dell’Osservatorio sulla criminalità nel settore agroalimentare.

 

Prodotti imitati, ridicolizzazioni e vandalismo

Tra gli alimenti laziali che più subiscono imitazioni, si trovano il pecorino romano DOP, i pomodori san marzano, la provola e piatti tipici come la pasta all’amatriciana.

Non solo: è ancora bene presente nella memoria degli italiani l’atto di vandalismo perpetrato ai danni della fontana del Bernini nella Capitale, per non parlare degli stereotipi sull’Italia, la presa in giro dei processi produttivi, i nomi modificati a fini derisori e altri subdoli attacchi.

 

Pubblica denuncia

Da una parte, quindi, la celebrazione della qualità italiana, dall’altra la pubblica denuncia di chi questa qualità la vuole affossare, con la messa in mostra di tutte le imitazioni tanto del made in Italy, quanto del made in Campania.

 

Assemblea

L’Assemblea che si è tenuta lo scorso 18 luglio, oltre che fare una prima analisi di bilancio dell’Expo, ha avuto anche nel suo ordine del giorno una maggiore sensibilizzazione al problema delle imitazioni e la difesa della produzione agroalimentare dell’Italia.

A riguardo di questo settore, non è stato dimenticato l’aspetto del lavoro e delle possibilità occupazionali che possono nascere da questo tipo di attività. Su questo punto è intervenuto il Ministro delle Politiche Agricole, proponendo opportunità di lavoro stagionali per i giovani, per esempio nei campi.

 

Non solo Campania

Non è solo questa la regione colpita da contraffazioni e svalutazione, anzi sembra esserci una tendenza ad allargare questo fenomeno a tutto il Paese. Per questo è importante e significativo ogni passo che vada nella direzione della difesa del settore alimentare, che è uno dei vanti del più ampio patrimonio culturale italiano.

CON AMUSEMENT EXPO EUROPE L’INDUSTRIA DEL DIVERTIMENTO SI DA’ APPUNTAMENTO A GENOVA

Amusement Expo Europe – il grande evento fieristico internazionale per l’industria del divertimento nato dalla partnership tra Fiera di Genova e Messe Stuttgart – si terrà a Genova dal 28 al 30 ottobre prossimi. Il nuovo Salone è il risultato dell’unione tra le due principali fiere del settore: Technofolies in Italia e Interschau in Germania e si terrà ogni anno alternativamente nelle due sedi fieristiche .
L’obiettivo di Amusement Expo Europe è rispondere alle richieste dell’intera industria europea del divertimento in grado di soddisfare le esigenze dei gestori di attrazioni viaggianti sia dei gestori di parchi fissi. La manifestazione mette in primo piano i prodotti europei, protagonisti dei mercati internazionali, con una scelta espositiva di grande impatto visivo e emozionale: negli ampi spazi del nuovo padiglione B fronte mare disegnato da Jean Nouvel saranno esposti e in funzione i modelli più innovativi e divertenti che presentano uno straordinario mix di sofisticate tecnologie e di altissima qualità artigianale.


A sottolineare l’internazionalità dell’evento, l’ICE (Istituto nazionale per il Commercio Estero) nell’ambito dell’accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico, l’Associazione Enti Fieristici Italiani e il Comitato Fiere Industria, è impegnato a portare a Amusement Expo Europe una nutrita delegazione di operatori selezionati da una rosa di Paesi che va dal bacino del Mediterraneo (Marocco, Tunisia, Egitto, Turchia, Cipro, Grecia, Spagna, Portogallo), all’America centro-meridionale (Argentina, Brasile, Messico) e a parte dell’Asia con l’India e la Penisola Araba. L’evento conta inoltre sul supporto delle associazioni tedesca (DSB), italiana (ANESV) ed europea (ESU-UFE) dei gestori di spettacoli viaggianti, oltre che dell’AiCE – Consiglio europeo dell’ industria del divertimento, che include le associazioni di produttori d’Italia (ANCASVI), Spagna e Gran Bretagna.
Per il primo anno la manifestazione amplia il suo già nutrito social programme proponendo oltre alla visita di Genova e delle Riviere un’extension in crociera sul Mediterraneo che sta già riscuotendo un notevole successo.
Nel 2007, anno dell’ultima edizione italiana di Technofolies/Interschau, nei tre giorni di manifestazione è stata registrato la presenza di oltre 4.000 operatori, di cui il 30% proveniente dall’estero, per ammirare gli ultimi trend e le attrazioni di 70 espositori. L’ultima edizione di Interschau/Technofolies, svoltasi nel 2008 in Germania, è stata visitata da 3.500 operatori con il 20% di presenze estere.