Archivio della categoria: Fiere estere

Fiera di Hannover

Sei imprese della provincia alla Fiera di Hannover della Subfornitura Industriale.
La Camera di Commercio di Forlì-Cesena ha promosso la partecipazione di sei imprese della provincia alla Fiera Internazionale di Hannover (19-23 Aprile 2010), la più importante rassegna mondiale dell’industria e della tecnologia

Nell’ambito del programma di attività a favore dell’internazionalizzazione delle imprese della provincia, la Camera di Commercio di Forlì – Cesena ha promosso la partecipazione di alcune imprese locali alla 49° edizione della Fiera Internazionale della Subfornitura di Hannover, tenutasi dal 19 al 23 Aprile 2010.
Questo evento è la principale rassegna fieristica mondiale dell’industria e della tecnologia e uno fra i più importanti appuntamenti economici in Germania; i “numeri” lo dimostrano: 6.500 espositori, distribuiti su una superficie espositiva di 240.000 metri quadrati, otre 250.000 visitatori.
Le sei aziende della provincia di Forlì – Cesena che hanno partecipato in qualità di espositori ad Hannover appartengono tutte al settore della subfornitura meccanica:
NUOVAREDA S.n.c. di Morri Nelusco e C. – Longiano
ITALSALD di Peraccini Marco – Bertinoro
MECCANICA ORLANDI Srl – Forlì
SIBONI Srl – Forlì
SISTEMI DI TORNITURA di Piccini Alberto & C. Snc – Cesena
MECCANICA 2000 di Picone Mario & Siboni Loris – Cesena
Le nostre aziende hanno usufruito di uno strumento di lavoro particolarmente utile – i B2fair – piattaforma per l’avvio di relazioni commerciali internazionali predisposta da Enterprise Europe Network e da Deutsche Messe, che ha messo in contatto, secondo un calendario prefissato, gli operatori delle provincia con quelli degli altri Paesi del mondo.
Nell’edizione 2010 della Fiera, l’Italia è stata invitata quale “Paese Partner”, segnale concreto dell’attenzione tedesca per il nostro Paese come riferimento in campo economico. Tale fatto costituisce senza dubbio un significativo riconoscimento per le nostre aziende; sono infatti oltre 300 le imprese italiane che quest’anno hanno esposto nei diversi settori, su un’area complessiva a loro dedicata di circa 8.200 metri quadri. I comparti in mostra sono quelli della meccanica, della produzione e distribuzione dell’energia, dell’automazione e della ricerca applicata. La presenza delle imprese italiane si è incentrata in particolare su un tema di grande attualità, quello della “mobilità sostenibile”, di cui si sono potute apprezzare le innovazioni e le eccellenze nel padiglione ITALIA curato dall’Istituto Nazionale per il Commercio Estero – ICE.

Salone Europeo del Litorale

Appuntamento europeo B2B dello Sviluppo del Litorale
II edizione del Salone Europeo del Litorale (SEL) Lorient ( Bretagna)
5 – 7 ottobre 2010

Appuntamento annuale degli operatori dello sviluppo economico e della pianificazione delle zone litorali, la seconda edizione del Salone Europeo del Litorale si terrà dal 5 al 7 ottobre 2010 a Lorient, nel Sud della Bretagna.
Come lo ha dimostrato il consenso positivo raccolto dalla prima edizione presso i 71 espositori e 1.800 visitatori professionali, questo evento è in grado di radunare i buyers degli enti locali e delle imprese private e gli operatori della pianificazione e dello sviluppo economico delle regioni costiere.

Il Salone Europeo del Litorale (SEL), che presenta la particolarità di essere insieme un salone per il Business e un luogo di discussione e di informazione, è un avvenimento unico in Europa. Per la sua prima edizione nel 2009, il SEL ha presentato ai visitatori professionali francesi ed europei un panorama inedito di tecnologie e servizi che coprono vari settori di attività.

La soddisfazione dei partecipanti alla prima edizione ha convinto oltre il 95% degli espositori francesi ed europei a riconfermare la loro partecipazione all’edizione di ottobre 2010.
I numerosi temi affrontati lo scorso anno sono più che mai d’attualità: allestimento delle spiagge, materiali e protezioni per la lotta contro l’erosione costiera, barriere galleggianti, gestione dei rifiuti, manutenzione e protezione dei porti, imbarcazioni, disinquinanti, energie pulite e rinnovabili, bacini di contenimento, trattamento delle acque, depurazione, ingegneria e consulenza, gestione integrata delle zone costiere, ecc.

Oltre agli incontri d’affari, numerose conferenze, tavole rotonde ed esposizioni forniranno l’occasione per informarsi sulle tecnologie esistenti e sulle esperienze vissute. Nel 2009, circa 1.800 visitatori/acquirenti pubblici e privati, provenienti dalla Francia e dai territori d’Oltre Mare, ma anche dall’Europa, dall’Asia e dall’Africa, hanno trovato risposte concrete ai loro problemi legati al litorale grazie alle 14 conferenze ad ingresso libero, organizzate in collaborazione con Cap l’Orient Agglomération e il Consorzio dei Comuni della Regione di Lorient.

I 40 Enti regionali, nazionali ed europei sponsor del SEL hanno dato prova di un impegno di qualità. La Commissione Europea, il Ministero dell’Ecologia, dell’Energia, dello Sviluppo Sostenibile e della Pianificazione del Territorio, il Segretariato Generale del Mare testimoniano l’interesse delle Istituzioni per questo evento. Senza scordare le Conferenze delle Regioni Periferiche Marittime Europee, l’Associazione degli Eletti del Litorale (Associazione degli eletti in rappresentanza delle Regioni costiere), la Regione Bretagna, Cap l’Orient Agglomération, il Cluster del Mare della Bretagna, il Cluster Mare della Regione PACA (Provenza, Alpi, Costa Azzurra) ed il Conservatore del Litorale, ecc.

Il Salone Europeo del Litorale di Lorient si terrà presso il Parco Esposizioni della Regione di Lorient 56600 Lanester
L’ingresso è gratuito su presentazione della tessera elettronica prenotabile sul sito: www.sel-expo.com

Trieste – La Camera di commercio al Cruise Shipping Miami-SeaTrade

Per il terzo anno consecutivo l’Azienda speciale ARIES della Camera di Commercio di Trieste sarà presente con imprese regionali al “CSM- Cruise Shipping Miami-SeaTrade”. Anche quest’anno cinque imprese locali parteciperanno al principale appuntamento fieristico mondiale dedicato alle crociere e al mondo della produzione navale e nautica, in programma dal 16 al 19 marzo 2009. L’evento, che rappresenta la principale manifestazione nel comparto della cantieristica (in particolare quello croceristico), è riservato esclusivamente agli operatori specializzati e leader del settore delle crociere. In questa occasione oltre a 4 aziende triestine sarà presente anche una udinese coinvolta attraverso la Camera di Commercio di Udine presente anch’essa nello spazio espositivo predisposto da Aries. L’azione dell’Azienda speciale ARIES mira a mettere in risalto il comparto produttivo che a vario titolo partecipa alla realizzazione dei “giganti bianchi” del mare, supportando le imprese nella loro azione di internazionalizzazione e promozione all’estero. Nell’area del Padigilione Italia, organizzata dall’Istituto Commercio Estero, lo stand di Aries vedrà la partecipazione di alcuni /habitué/ della manifestazione e di alcune imprese che per la prima volta si affacciano a questa importante rassegna. Holiday Sas specializzata nella progettazione e produzione della segnaletica di bordo e F.Gurian Srl che progetta e installa impianti di refrigerazione, sono le imprese che da sempre partecipano all’iniziativa. R.S. Srl (società specializzata nella costruzione e manutenzione impianti antincendio, stazione di revisione zattere, scialuppe, gruppi autorespirato) e Pragotecna Spa (arredobagno, ceramiche e piastrelle) bissano l’appuntamento 2008, cui si aggiunge la Marmi Vrech di Cervignano, impegnata da anni nella realizzazione degli interni, dalle cabine alle zone comuni delle più importanti navi passeggeri. Alla presenza diretta delle imprese si affianca anche la Camera di Commercio di Udine, che si presenterà anch’essa alla manifestazione cercando di individuare le opportunità più interessanti per le imprese attive nel settore dell’arredo contract, dell’agroalimentare e anche della nautica. La loro presenza alla fiera è concomitante ad una serie di incontri con la comunità economica friulana e non nel capoluogo della Florida. “E’ una presenza importante – puntualizza Antonio Paoletti, Camera di Commercio di Trieste – auspicando che in quei giorni vi sarà forse l’opportunità per delineare un progetto camerale regionale pluriennale, in collaborazione con l’ICE, che possa aiutare a promuovere le imprese regionali verso gli armatori, cantieri e /main contractor/ attivi nel settore navale crocieristico e dei /mega yacht/, creando le dovute sinergie con chi si occupa di ricettività e di turismo e di portualità passeggeri, innescando un circuito virtuoso utile per lo sviluppo della nostra area”.

Camera di commercio di Trieste, Andrea Bulgarelli, e-mail: andrea.bulgarelli@ts.camcom.it


ALPITEC CHINA 2009

Fiera Bolzano conclude con un bilancio positivo gettando le basi per una nuova edizione di “Alpitec China” nel 2010: la nuova coppia d’assi è composta dall’“ispo china“ della Fiera Internazionale di Monaco e da “Alpitec China“ di Fiera Bolzano che, per la prima volta, si sono svolte contemporaneamente dal 19 al 21 febbraio a Pechino. In tre giorni sono giunti 13.500 visitatori al China International Exhibition Center di Pechino facendo registrare un 17,39% di visitatori in più rispetto all’anno precedente, quando “ispo china” si era svolta da sola.

L’obiettivo della nuova combinazione “ispo china/Alpitec China“ è quello di offrire una panoramica completa sul mondo degli sport invernali per andare incontro alle esigenze del mercato cinese. “La prima edizione deve sempre superare una doppia prova”, afferma il Direttore di Fiera Bolzano, Reinhold Marsoner e spiega: “da un lato, si devono trovare sufficienti aziende disposte ad esporre per offrire una panoramica completa sul mercato, mentre dall’altro, bisogna che questa offerta venga recepita dal giusto target di visitatori”. “Alpitec China, anche se piccola con quasi 40 espositori da otto nazioni, ha rilevato in Cina un positivo interesse per il mondo che ruota attorno alla tecnologia invernale e questo è stato testimoniato anche dall’affluenza alla manifestazione. L’esito positivo di una prima edizione è una base importante per organizzarne una seconda”, conclude Marsoner.

“Alpitec China è stata una tre giorni molto intensa e gli stand dei nostri espositori sono stati molto ben visitati”, afferma Gerladine Coccagna, project manager della manifestazione. “Spero che le aziende espositrici abbiano potuto stringere contatti interessanti e che non abbiano troppe aspettative da questa prima edizione. Alcuni espositori lavorano già da qualche tempo sul mercato cinese e, dalla loro esperienza, posso confermare che i partner cinesi sono al quanto scettici nell’instaurare relazioni di lavoro”, spiega Coccagna confermando la necessità, proprio per questo motivo, che gli espositori garantiscano una certa continuità di presenza all’evento, affinché i partner cinesi possano con il tempo avvicinarsi.

Paul Bojarski, della MAS Ltd., rappresentante per la Cina delle ditte York/JCI snow making machine, HEAD ski and winter equipment, TYROLIA ski binding e MAS mountain designer and consultant ha esposto a “Alpitec China 09”. “La manifestazione è stata organizzata molto bene, direi una delle fiere specializzate in Cina qualitativamente più elevata degli ultimi dieci anni in questo settore”, afferma Bojarski soddisfatto della grande affluenza di visitatori presso il suo stand, nonostante l’inaugurazione in contemporanea delle Universiadi invernali a pochi chilometri che sicuramente hanno attratto molto pubblico. “Alla prossima edizione ci aspettiamo ancora più visitatori e ci presenteremo con una superficie espositiva ancora più grande per accogliere al meglio i potenziali clienti”, conclude Paul Bojarski.

Anche la ditta israeliana Ide Technologies ha riscosso un positivo successo da questa prima edizione di “Alpitec China“: “Per noi questa prima manifestazione è stata molto importante per conoscere il mercato cinese nel settore dell’industria sciistica. È stato molto utile anche per identificare le stazioni sciistiche più grandi e importanti”, afferma Moshe Tessel, titolare della Ide Technologies. “Credo che la nostra presenza sia stata importante per diffondere l’informazione sul nostro prodotto, in grado di produrre neve artificiale in ogni circostanza meteorologica, tra i proprietari e i manager delle stazioni sciistiche. Continueremo ad essere presenti in Cina anche in futuro e per questo apprezziamo molto il sostegno che Fiera Bolzano ha dato a noi espositori e quello di Erwin Stricker che ci ha aiutato a conoscere meglio l’industria sciistica locale”, conclude Tessel.

Per la prima volta in Cina è stata rappresentata la ditta Skidata Japan. Il Direttore, Clemens Lindig, conferma che il loro obiettivo nella partecipazione all’evento era quello di raccogliere informazioni su un mercato che per loro era ancora sconosciuto: “Abbiamo avuto richieste che prenderemo in considerazione, nonostante questo, non siamo riusciti a trovare il giusto partner con cui stringere rapporti di collaborazione; comunque possiamo essere soddisfatti della nostra partecipazione ad Alpitec China 09”, conclude Clemens Lindig.

„Secondo le statistiche i praticanti di sport invernali in Cina aumentano di oltre 700.000 l’anno e, tra cinque anni, gli sciatori saranno più di 10 milioni“, spiega Oskar Andesner, delegato della Camera di Commercio austriaca a Pechino. “Per il settore europeo degli sport invernali questo è il momento giusto per conquistare il mercato cinese e per gettare le basi per lo sviluppo delle località sciistiche insieme con i partner cinesi”, afferma Erwin Stricker, delegato F.I.S. per la Cina, “le aree sciistiche già presenti sul territorio cinese sono ancora in fase embrionale, è questo il momento adatto per fare un salto di qualità ed è per questo che gli espositori di Alpitec lavorano per una fruttuosa collaborazione con i proprietari delle località sciistiche asiatiche”, conclude Stricker.

“ispo china/Alpitec China“ è stato punto d’incontro anche per i rappresentanti della Fiera Internazionale di Monaco e di Fiera Bolzano con il Segretario Generale dell’Associazione cinese degli articoli sportivi, Luo Jie, e direttore della fiera per gli articoli sportivi che l’associazione sta organizzando proprio ora per quest’estate. Durante questo incontro tra i vertici delle due fiere e Luo Jie si è discusso per poter instaurare una collaborazione nel settore dell’industria sportiva invernale.