Archivio della categoria: Fiera di Trieste

PORDENONE FIERE: CHIUDE BENE IL PRIMO TRIENNIO DELL’ASSOCIAZIONE REGIONALE TRA LE FIERE

Si è riunita nei giorni scorsi, presso la sede della Fiera di Trieste, l’Assemblea dei Soci di Unionfiere Friuli Venezia Giulia per l’approvazione del bilancio dell’esercizio 2008. Un bilancio che, oltre a chiudere positivamente sotto il punto di vista economico-finanziario, ha di fatto concluso il primo triennio dell’Associazione tra le fiere regionali.
“Il bilancio globale che possiamo trarre di questo primo periodo di attività – ha sottolineato in proposito il presidente Alvaro Cardin – è senz’altro positivo: mettere attorno allo stesso tavolo tre società regionali che fanno lo stesso tipo di attività, che spesso si trovano in concorrenza tra loro, e farle dialogare come partner secondo quanto indicato dalla precedente amministrazione regionale e confermato anche dall’attuale, non è stato un risultato da poco”. In effetti le tre Fiere hanno avviato in questo periodo un percorso che prevede, tra i primi obiettivi, quello dell’omogeneizzazione dei calendari in modo da creare maggiori occasioni di business per tutte, evitando le situazioni di conflittualità tra le proposte al pubblico dei visitatori e verso gli espositori che si sono verificate negli anni passati. “Un altro obiettivo che ci poniamo per il prossimo futuro – ha aggiunto Cardin – è quello di trovare una formula che ci consenta di integrarci per tagliare una serie di costi che oggi gravano in maniera significativa sui nostri bilanci”.
“L’obiettivo di Unionfiere – hanno dichiarato all’unisono i tre presidenti Cardin, Zanirato e Bronzi – è quello di ottimizzare le attività fieristiche in Regione: è nostro precipuo impegno quello di attivare tutte le sinergie possibili perché ciascuna società possa realizzare al meglio i propri programmi. Stiamo anche lavorando su progetti che verranno realizzati in partenariato tra due fiere, cercando di valorizzare il più possibile le risorse esistenti, e proponendo anche alle Istituzioni di sostenere i nostri progetti con una particolare attenzione a quelli, e non sono pochi, che riescono a generare un significativo indotto per il territorio”.
Un riconoscimento e chiaro apprezzamento per il sostegno assicurato è stato infine espresso dai Soci alla Fondazione CRUP ed all’Amministrazione Regionale, che in questo primo triennio hanno contribuito alla realizzazione di iniziative specifiche organizzate dai partners di Unionfiere nell’ambito dei loro calendari di eventi.


GAME! alla Fiera di Trieste

Dal 29 maggio all’1 giugno 2009, Trieste diventerà la capitale del gioco e del business legato al settore. L’innovativa proposta giunge da Fiera Trieste Spa e s’intitola “Game!”. La fiera dedicata al divertimento si preannuncia come una ricca vetrina delle diverse tipologie di giochi: da quelli all’aria aperta a quelli elettronici, dai giochi da tavolo a quelli di ruolo, offrendo una visibilità particolare anche ai casinò e ai parchi tematici.

 

Saranno cinque, quindi, gli ambiti tematici presenti a “Game!”:

1. PEOPLE GAME: è il contenitore dei giochi di società, di ruolo, di carte, di strategia e di logica. Tornei, partite live e tavoli dimostrativi animeranno i quattro giorni di manifestazione, completati dal settore dedicati al fumetto 

2. ELECTRO GAME: riservato a tutte le proposte del mercato riguardanti il mondo dei giochi elettronici, videogames, consolle, software

3. BABY GAME: dedicato ai più piccoli, con la presentazione dei giochi per l’infanzia, quelli creativi, educativi, prescolari e ai giochi di una volta ormai dimenticati

4. GAME PARK: dedicato al mondo dei parchi tematici e delle attrazioni, legando divertimento e turismo, un’occasione di promozione interessante in concomitanza con l’avvio della stagione estiva

5. EUROGAME: il settore degli apparecchi da intrattenimento, delle attrezzature da gioco, dei concorsi, lotterie, scommesse, lottomatica, casinò, sale giochi, sale bingo

 

Alla fiera prenderanno parte anche numerose associazioni di categoria e diversi media specializzati sull’argomento. Durante la quattro giorni dedicata al gioco saranno proposti molti eventi collaterali che permetteranno, ai visitatori, di cimentarsi in tornei e gare, scoprire e provare nuovi giochi, nonché di approfondire diverse tematiche legate al divertimento anche durante tavole rotonde organizzate con la presenza di esperti.

 

Perché una fiera dedicata al gioco? L’intento di Fiera Trieste Spa è quello di offrire un punto di incontro tra interessi diversi, in un evento rivolto quindi al B2B, in cui gli operatori (agenti, titolari di negozi specializzati, importatori, distributori, esercenti di bar e luoghi pubblici, gestori di sale gioco, ideatori di nuovi giochi) avranno l’occasione di incontrarsi, stabilire contatti, scambiarsi opinioni e realizzare collaborazioni, ma anche al B2C. La fiera del gioco sarà aperta infatti anche ai visitatori, che potranno avvicinarsi ai diversi intrattenimenti ludici, cimentarsi in prove e tornei e conoscere persone che condividono la stessa passione per il mondo dei giochi o per uno in particolare.

Il tutto rivolto ad un’area geografica allargata anche ai Paesi esteri, in particolare Austria, Slovenia e Croazia.

 

Sarà  una vetrina ampia e completa di tutte le possibilità di divertimento. Il gioco è un importante forma di socializzazione, un momento di aggregazione, importante non solo per i più giovani, che vengono a contatto con altri coetanei, ma anche per gli adulti, perché entrano in relazione fra loro, alla pari, mettendo da parte tutte le “etichette” che li caratterizzano nella vita quotidiana. Ecco, quindi, che in una società in continuo movimento e sempre più proiettata soltanto verso videogiochi e televisione, si sente la necessità e il desiderio di riproporre i giochi di una volta, quelli di società o con le carte, ma anche nuove realtà di divertimento, come i giochi di ruolo che oggi si stanno affermando sempre più, coinvolgendo grandi e piccoli e sfatando il mito che vede il gioco come una prerogativa dei più giovani, perché ci sono molti adulti che si cimentano ancora in gare e tornei.

 

“Game!” vuole offrire anche l’occasione di ritrovare il piacere di sedersi insieme al tavolo e tirare il dado, non solo virtualmente come accade nei videogames, e il brivido di sfidarsi attraverso tornei, anche di giochi ormai passati di moda, ma rimasti nel cuore di tanti.

 

Durante i quattro giorni di fiera il pubblico potrà provare mille emozioni, una per ogni gioco, avrà la possibilità di toccare con mano e sperimentare le nuove proposte delle case produttrici e di ampliare la propria conoscenza in tema di intrattenimento ludico. Partite di carte, dama, scacchi, biliardo, giochi di logica o di società, sfide interattive e travestimenti a tema per immergersi nei giochi di ruolo. “Game!”, fiera eclettica proprio come il mondo dei giochi, raggrupperà proposte per tutti i gusti.