Archivio della categoria: Fiera di Pordenone

PRESENTATA LA 63^ FIERA CAMPIONARIA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

 

Presentata ad istituzioni, erano presenti tra gli altri Renzo Mazzer, vicesindaco di Pordenone e Emanuela Fattorel, Segretario Generale della Camera di Commercio, ed organi della stampa la 63^ Fiera Campionaria del Friuli Venezia Giulia, una rassegna che sarà un po’ la sintesi del “pensiero” che ha guidato Pordenone Fiere in questi anni di attività: legame con il territorio, recupero delle tradizioni e attenzione agli andamenti del mercato: questa, in due parole, la traccia su cui è stata progettata ed è in fase di costruzione la 63^ edizione della Fiera Campionaria che si terrà a Pordenone dal 5 al 13 settembre prossimi.
Nuovo anche il logo che, secondo lo studio dell’agenzia di comunicazione Area Marketing che lo ha progettato, vuole esprimere un senso di monumentalità, di forza, spessore a solidità in una sorte di recupero del passato e di proiezione verso il futuro. Azzeccato anche il nome in quanto quella di Pordenone è stata la prima nata tra le fiere del Friuli Venezia Giulia e anche la più longeva. “E’ una manifestazione – ha detto in proposito il Presidente di Pordenone Fiere, Alvaro Cardin – in cui abbiamo cercato di condensare la linea guida che ci ha ispirati a proporre al nostro pubblico di visitatori una serie di iniziative, diverse negli anni, che vengono ora a condensarsi, quasi provocatoriamente, in una sorta di ritorno al passato. Avevamo in calendario una manifestazione che per anni si è chiamata Multifiera, per enfatizzare la molteplicità delle offerte commerciali che il visitatore vi avrebbe trovato. Ora, dopo che da quella esperienza è nata anche una manifestazione che vive ormai di luce propria, “Domus Arreda”, è giunto il momento di mettere un punto e di ripartire da una fiera che non sia solo un momento di business, ma anche di intrattenimento, cultura e valorizzazione di Pordenone e della sua provincia”.
La nuova Fiera Campionaria è una manifestazione che si propone anche di far incontrare mondi che spesso faticano a dialogare – le imprese, le istituzioni, il volontariato – ma che proprio dal dialogo possono far nascere grandi cose per tutti. “Insieme con la Regione, svilupperemo uno spazio particolare dedicato alle attività sportive: inviteremo associazioni e federazioni delle più diverse discipline, organizzando tornei e momenti di incontro, e soprattutto apriremo spazi – dice ancora Cardin – alla terza età. Con l’Assessore Elio De Anna ed il suo staff abbiamo concordato di sviluppare proprio per questa fascia particolare di pubblico una serie di iniziative improntate al benessere psico-fisico ed ai modi che il cittadino ha a disposizione per ottenerlo”. Due temi importanti sviluppati dai due eventi caratterizzanti della prossima Campionaria: la seconda edizione di Sport in Fiera e la novità Argentovivo evento dedicato alla terza età. L’edizione 2009 di “Sport in Fiera” punta ad aumentare il legame con il territorio, attraverso il coinvolgimento di istituzioni ed associazioni pordenonesi: importanti collaborazioni sono state già avviate con CONI e ASI provinciali ai quali saranno dedicati spazi ed eventi particolari.


Il mix di Sport in Fiera 2009, vuole presentare al pubblico soprattutto gli sport meno praticati ma capaci comunque di emozionare ed offrire un grande spettacolo, con tornei agonistici, dimostrazioni ed eventi di richiamo nazionale ed internazionale. Numerose comunque saranno le discipline coinvolte in ogni caso: calcio, ginnastica artistica, danza, rugby, sport estremi, fitness, volley, bocce, scherma, dama, scacchi, sollevamento pesi, hockey su rotelle, pattinaggio, sport da combattimento e arti marziali (kung fu – karate – Brasilian Ju jtzu, Judo), boxe, soft air, pentatlon, tiro a segno, sport acquatici, equitazione e molti altri. Il calendario delle attività prevede gare e tornei con atleti professionisti ma anche momenti di vero spettacolo e di divertimento con la presenza di campioni e testimonial del settore. Tra gli eventi principali in programma la presentazione dell’edizione 2010 dei Giochi dell’Alpe Adria in programma in Friuli Venezia Giulia, la Conferenza Regionale sullo Sport, il Galà del Benessere e la tappa Europea del prestigioso K1 Max: si tratta di incontri di Kick Boxing con eliminazione diretta tra gli atleti più forti e spettacolari del panorama Europeo. Tra i marchi di prestigio che hanno confermato la loro presenza a livello espositivo ricordiamo: Decathlon, Lotto e Gatorade.
Argento Vivo è invece una delle novità di questa edizione della Fiera Campionaria: un’area espressamente dedicata ai prodotti e ai servizi per una terza e quarta età attiva e serena. Protagonisti di questo spazio saranno le più importanti e diffuse associazioni di volontariato del Friuli Venezia Giulia e del Veneto, coinvolte per creare momenti di approfondimento, incontri e occasioni di socialità. Lo scopo è quello di promuovere uno stile di vita sano e dinamico e portare al centro dell’attenzione la persona “non più giovane” per sottolinearne il ruolo fondamentale nell’ambito della società moderna. Sarà proposto al pubblico un ricco programma di incontri con esperti del settore medico-sanitario, operatori specializzati, testimonial, momenti culturali e di svago oltre ad uno spazio espositivo commerciale con prodotti e servizi, dedicati all’assistenza e alla cura, ma anche al benessere e al tempo libero: turismo e viaggi, alimentazione, sport e riabilitazione, strutture di ricovero, sistemi informativi e servizi socio-sanitari, teleassistenza e sicurezza, editoria, passatempi e cultura.
Novità anche nell’ambito delle categorie espositive della prossima Campionaria: nasce Calore di Casa, un’area tematica espressamente dedicata al riscaldamento domestico. La loro è stata nel tempo sempre una presenza costante e numerosa all’interno del settore dedicato alla casa, da quest’anno gli espositori di caminetti, stufe, impianti di riscaldamento solare e fotovoltaico avranno una caratterizzazione particolare negli allestimenti e nella promozione della loro presenza all’interno del quartiere espositivo. Calore di Casa nasce quindi dal “basso”, dalla volontà di valorizzare un settore in espansione all’interno della Campionaria e di forte interesse da parte dei visitatori, in un periodo dell’anno in cui l’attenzione verso i sistemi di riscaldamento è massima. Spazio in Fiera Campionaria anche ad una prestigiosa mostra fotografica curata dal CRAF di Spilimbergo e presentata dal sindaco di Spilimbergo e presidente del Craf Renzo Francesconi, che dopo la tappa di Villa Salus a Castelnuovo del Friuli, approderà alla Fiera di Pordenone in occasione della Campionaria. Si tratta di 43 scatti realizzati dagli studenti di una scuola superiore di Berlino per immortalare la caduta del muro di Berlino, un evento storico di cui quest’anno si celebra il ventesimo anniversario.
La Campionaria 2009 sarà completata dai tradizionali settori dell’enogastronomia, edilizia, shopping con l’inserimento di una mostra e di un’area espositiva dedicata al pizzo e alla creatività femminile in genere.


PORDENONE FIERE: CHIUDE BENE IL PRIMO TRIENNIO DELL’ASSOCIAZIONE REGIONALE TRA LE FIERE

Si è riunita nei giorni scorsi, presso la sede della Fiera di Trieste, l’Assemblea dei Soci di Unionfiere Friuli Venezia Giulia per l’approvazione del bilancio dell’esercizio 2008. Un bilancio che, oltre a chiudere positivamente sotto il punto di vista economico-finanziario, ha di fatto concluso il primo triennio dell’Associazione tra le fiere regionali.
“Il bilancio globale che possiamo trarre di questo primo periodo di attività – ha sottolineato in proposito il presidente Alvaro Cardin – è senz’altro positivo: mettere attorno allo stesso tavolo tre società regionali che fanno lo stesso tipo di attività, che spesso si trovano in concorrenza tra loro, e farle dialogare come partner secondo quanto indicato dalla precedente amministrazione regionale e confermato anche dall’attuale, non è stato un risultato da poco”. In effetti le tre Fiere hanno avviato in questo periodo un percorso che prevede, tra i primi obiettivi, quello dell’omogeneizzazione dei calendari in modo da creare maggiori occasioni di business per tutte, evitando le situazioni di conflittualità tra le proposte al pubblico dei visitatori e verso gli espositori che si sono verificate negli anni passati. “Un altro obiettivo che ci poniamo per il prossimo futuro – ha aggiunto Cardin – è quello di trovare una formula che ci consenta di integrarci per tagliare una serie di costi che oggi gravano in maniera significativa sui nostri bilanci”.
“L’obiettivo di Unionfiere – hanno dichiarato all’unisono i tre presidenti Cardin, Zanirato e Bronzi – è quello di ottimizzare le attività fieristiche in Regione: è nostro precipuo impegno quello di attivare tutte le sinergie possibili perché ciascuna società possa realizzare al meglio i propri programmi. Stiamo anche lavorando su progetti che verranno realizzati in partenariato tra due fiere, cercando di valorizzare il più possibile le risorse esistenti, e proponendo anche alle Istituzioni di sostenere i nostri progetti con una particolare attenzione a quelli, e non sono pochi, che riescono a generare un significativo indotto per il territorio”.
Un riconoscimento e chiaro apprezzamento per il sostegno assicurato è stato infine espresso dai Soci alla Fondazione CRUP ed all’Amministrazione Regionale, che in questo primo triennio hanno contribuito alla realizzazione di iniziative specifiche organizzate dai partners di Unionfiere nell’ambito dei loro calendari di eventi.


ESPOSITORI IN CRESCITA PER LA SECONDA EDIZIONE DI DOMUS ARREDA E TENDENZA MOSAICO

Un padiglione in più e una crescita del 20% nel numero di espositori presenti: nasce sotto i migliori auspici la seconda edizione di DOMUS ARREDA , Salone dell’arredamento, del risparmio energetico e della domotica in programma alla Fiera di Pordenone il 28, 29 e 30 marzo, e 4, 5 6 aprile. Cinque i padiglioni occupati, interessata l’area sud del quartiere fieristico, 18.000 mq di area espositiva dove circa 180 espositori presenteranno, in aree tematiche ben definite, le loro proposte per vivere al meglio l’ambiente domestico. DOMUS ARREDA è una manifestazione destinata al pubblico e si apre ad un bacino di utenza che spazia dal Veneto ai Paesi esteri confinanti coprendo ovviamente anche l’intero territorio regionale. Il focus della manifestazione ruota attorno al mondo della casa, intesa come abitazione da acquistare, da costruire e poi da arredare certamente, ma anche da riscaldare o condizionare e da ristrutturare con materiali certificati, in grado di fornire prestazioni valide in termini di risparmio energetico. Con un occhio di riguardo all’innovazione tecnologica, verrà promossa anche la domotica, settore in cui sono numerose le aziende della Regione. Partecipano a DOMUS ARREDA imprese commerciali che trattano non solo mobili, ma anche oggettistica d’arredamento; ed imprese che installano impianti di riscaldamento e condizionamento ispirati a criteri di risparmio energetico e di utilizzo di energie alternative. Un’area particolare viene infine riservata alla bioedilizia con l’esposizione di una casa interamente realizzata con materiali naturali e attrezzata con i più moderni impianti di riscaldamento, condizionamento, e le più innovative tecnologie di automazione domestica. Il ruolo preponderante svolto dal comparto manifatturiero del settore “legno-mobile” nel territorio pordenonese ha indotto Pordenone Fiere a studiare e realizzare questa iniziativa. “La manifestazione giusta nella sua sede fieristica più idonea, il commento di Alvaro Cardin, presidente di Pordenone Fiere, DOMUS ARREDA si propone di stimolare la domanda del mercato nei confronti di mobili e complementi d’arredo realizzati in particolare in Regione, così da creare un movimento commerciale in grado di avere ricadute positive sull’andamento dei comparti produttivo e della distribuzione particolarmente toccati qui da noi dalla crisi economica di quest’anno”.

In contemporanea, si terrà anche la mostra-convegno “Tendenza Mosaico”, finalizzata a valorizzare anche commercialmente una delle migliori eccellenze del territorio che, per le ridotte dimensioni delle aziende che ne costituiscono la struttura portante, riesce a fatica ad avere una visibilità adeguata al livello qualitativo espresso. Questa iniziativa, che si articolerà in momenti convegnistici, mostre ed uno spazio espositivo nel padiglione 5, nasce dalla sintesi di numerose collaborazioni: la Scuola Mosaicisti del Friuli, lo Studio Paolo Coretti di Udine, la rivista italiana di architettura, “Ottagono” le Province di Udine e di Pordenone, Tendenza Mosaico ha il supporto della Fondazione CRUP, sostenitrice dell’iniziativa fin dalla sua nascita, la sponsorizzazione del Gruppo Trend con il marchio Orsoni, del Gruppo Sintesi di Spilimbergo e dell’ azienda Mario Donà di Spilimbergo.


ORTOGIARDINO COMPIE 30 ANNI

Festeggiato da più di trecento espositori e da oltre 60.000 visitatori attesi da tutto il Triveneto e da Slovenia e Croazia, compie 30 anni Ortogiardino, il Salone dell’ortoflorovivaismo in calendario alla Fiera di Pordenone da sabato 1 a domenica 9 marzo. Un appuntamento che è ormai diventato una tradizione per tutti gli appassionati del verde e del giardinaggio che attendono la manifestazione per gli acquisti di sementi, piante, fiori, prodotti e attrezzature per rinnovare giardini e terrazze. In queste giornate i 28.000 mq del Quartiere Fieristico si trasformano in un accogliente e variopinto giardino: è bello aggirarsi tra aiuole e giochi d’acqua, laghetti e piante esotiche per scegliere una piantina che abbellirà il davanzale o gli alberi da piantare in giardino. L’attenzione per il verde domestico e la cura dell’orto o del frutteto sono abitudini molto radicate nelle famiglie friulane e venete: questa tendenza è una delle ragioni del successo commerciale della manifestazione, in costante crescita nel numero e nella qualità degli espositori. Insieme con il “Flormart” di Padova, Ortogiardino è indubbiamente la manifestazione leader nell’intero Nord Italia per il settore del giardinaggio e del verde.

Ortogiardino è una festa di primavera ricca di fiori, colori e.. profumi! Pordenone Fiere ha scelto di festeggiare l’importante compleanno della sua manifestazione più amata con una fragrante novità: Soffi di Primavera, il profumo per ambienti di Ortogiardino. Lorenzo Dante Ferro, maestro profumiere di Gradiscutta di Varmo, ha composto appositamente per Pordenone Fiere questa esclusiva essenza per ambiente all’Osmanthus dedicata a tutti gli appassionati di Ortogiardino. La prestigiosa boccetta sarà prodotta in numero limitato e venduta solo all’interno di Ortogiardino in uno stand al padiglione 5: un gadget che ricorderà a tutti la piacevole esperienza della visita in fiera anche nei giorni successivi a casa propria.

Lo spettacolo della primavera va in scena soprattutto nei grandi allestimenti realizzati da architetti del verde che riproducono, in collaborazione con i maggiori vivaisti italiani, giardini e parchi secondo il loro estro e la loro sensibilità. Di particolare impatto il giardino che accoglierà i visitatori al padiglione centrale del quartiere fieristico: si tratta di una realizzazione che riproduce forme geometriche lineari ed eleganti attraverso aiuole con alberi e piante. Ad accompagnare lo stile semplice del giardino, una fontana composta da 12 elementi con salti d’acqua originali. Il visitatore avvertirà la sensazione di camminare sull’acqua grazie al passaggio di vetro che attraversa l’enorme vasca al centro dell’area verde. Il ferro è il materiale di fondo che delimita e disegna le forme di questo giardino e contiene l’acqua, costringendola nei salti dalle colonne e dalle vasche sopraelevate. Il percorso nel giardino accompagnerà il visitatore attraverso un’esperienza di benessere multisensoriale ricca di piacevoli sensazioni uditive, visive e olfattive.

La grande novità della 30^ edizione di Ortogiardino è Il Giardino dei Desideri: un nuovo spazio allestito al padiglione 9, in cui oggetti ed elementi tradizionali dell’arredamento e della vita all’aria aperta si mescoleranno con suggerimenti e proposte esclusive, frutto della creatività e ricerca di artigiani, piccole aziende e garden designer provenienti da diverse regioni italiane e da paesi europei come Francia e Germania. In esposizione mobili, oggetti e attrezzature per arredare e vivere il giardino e gli spazi verdi della casa, selezionati con particolare riguardo alla forza innovativa del design e all’uso intelligente dei materiali, tradizionali e non. Lo spazio è allestito con la formula della mostra mercato e i visitatori potranno acquistare i tutti i prodotti esposti.

Per celebrare l’importante compleanno di Ortogardino farà tappa alla Fiera di Pordenone anche una mostra esclusiva intitolata Da nido a guscio: designer e aziende per la progettazione di arredi per esterni accoglienti, protettivi e trasformisti. Realizzata dalla prestigiosa rivista Ottagono in collaborazione con Sun, il Salone Internazionale dell’Esterno di Rimini Fiere, l’iniziativa ha raccolto i prototipi realizzati sui progetti di 11 designer impegnati nello sviluppo di arredi per esterni in grado di autoproteggersi dalle intemperie tramite trasformazione o uso di materiali particolari. Il successo della mostra ha portato in alcuni casi all’industrializzazione e alla produzione dei pezzi.

Il tema dell’arredamento e della cura del terrazzo e delle aree esterne è sviluppato anche dall’AIAPP – Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio che partecipa ad Ortogiardino 20009 con uno stand al padiglione 5 all’interno del quale vengono presentati esempi di interventi che possono rendere terrazzi e balconi vere e proprie estensioni dello spazio interno all’appartamento. Anche se i metri quadrati a disposizione sono pochi, i progetti presentati dimostrano come, con particolare attenzione a piante, arredo, pavimentazione ed illuminazione, si possono creare confortevoli angoli dove trascorrere il tempo in uno spazio vivibile ed accogliente. Lo stand sarà arredato con fioriere e arredi di design e gli architetti presenti forniranno anche consulenza specifica sulla progettazione.

Raffinate atmosfere si respireranno all’interno di Pordenone Orchidea la mostra mercato dedicata a questo affascinante fiore che festeggia quest’anno la 10^ edizione. Un evento molto atteso dai visitatori di Ortogiardino che potranno ammirare le specie più rare e preziose, ma anche acquistarle e, seguendo i preziosi consigli degli esperti dell’Associazione Orchids Club Italia, provare a farle crescere e fiorire in casa propria. Numerosi gli eventi che si terranno in quest’area allestita al padiglione 5 dove gli appassionati di questo fiore potranno rivivere le atmosfere settecentesche grazie all’esibizione di musicanti e commedianti in abiti d’epoca, ma soprattutto confrontarsi con coloro che condividono la passione per l’orchidea, acquistare rarità assolute o mettere in mostra i propri “pezzi migliori”.

Confermata anche quest’anno al partecipazione di Coldiretti con uno stand di forma circolare che accoglierà le aziende agricole sotto l’insegna del Mercato di Campagna Amica. Sarà un’occasione per i visitatori per degustare e acquistare prodotti tipici del nostro territorio direttamente dagli agricoltori: una garanzia di risparmio nell’acquisto e di genuinità del prodotto .

Grazie ad un’originale iniziativa di ERSA, Agenzia Regionale per lo Sviluppo Rurale, all’interno del padiglione 5 sarà ricreata una vera e propria azienda agricola multifunzionale sul modello indicato dal Piano di Sviluppo Rurale che indica tra le priorità per un’azienda agricola tipo, accanto alla funzione specifica di produttrice di beni, anche la realizzazione di una molteplicità di servizi che spaziano dalla tutela del territorio alla qualità dell’ambiente alla valorizzazione delle tradizioni rurali.

Un ricco calendario di incontri, dimostrazioni, eventi accompagnerà le nove giornate di manifestazione: “Il giardino sostenibile”, è il titolo del convegno organizzato dal Settore Tutela Ambientale della Provincia di Pordenone per trattare il sentito problema della corretta gestione del rifiuto verde proveniente dalle potature dei giardini sia pubblici che privati in programma sabato 14 marzo, mentre domenica 15 marzo si terrà il tradizionale incontro dell’Associazione Apicoltori che farà il punto sull’andamento del settore partendo dallo spunto che fa da titolo al convegno “Dalla legge e dalla tecnica NUOVE SPERANZE PER L’APICOLTURA”. Molte le dimostrazioni e i laboratori dedicati alla cura di piante e fiori a cura di Garden Anna che nel suo stand al padiglione 7 offrirà ad appassionati di giardinaggio preziosi consigli e dimostrazioni pratiche.

E’ una grandiosa festa di compleanno quella che si terrà alla Fiera di Pordenone da sabato 7 marzo con tanti eventi che faranno da contorno a quella che si preannuncia come una delle edizioni più spettacolari di Ortogiardino.

Ortogiardino è aperta al pubblico da sabato 7 a domenica 15 marzo: nei giorni feriali dalle 14.30 alle 19.30; il sabato e la domenica per l’intera giornata, dalle 9.30 alle 19.30.