Archivio della categoria: Fiera di Milano

FONDAZIONE FIERA MILANO E FIERA MILANO DANNO ATTUAZIONE AL PIANO DI SOSTEGNO ALL’ATTIVITÀ FIERISTICA

Fondazione Fiera Milano (“Fondazione”) e Fiera Milano SpA hanno formalizzato l’accordo che individua le modalità di utilizzo e le tempistiche attuative del “fondo crisi” di 40 mln di euro deliberato lo scorso 24 marzo 2009 ad integrazione del piano triennale di sostegno all’ attività fieristica, già avviato nel 2008 da Fondazione.

Il piano punta essenzialmente a supportare, in un contesto macroeconomico italiano e internazionale contraddistinto da una crisi profonda e generale delle attività economiche, la presenza degli espositori alle manifestazioni fieristiche.

Già nell’esercizio 2009 Fiera Milano SpA potrà beneficiare del 50% dell’importo complessivo del fondo e quindi di € 20 milioni, in considerazione del fatto che la crisi manifesta i propri effetti in prevalenza sull’esercizio in corso.

Fondazione e Fiera Milano SpA definiranno, con successivo accordo, la partecipazione alle iniziative anticrisi relative agli esercizi 2010 e 2011.

Il Presidente di Fondazione, Luigi Roth, ha dichiarato: “Crediamo fortemente in questa azione, ideata da Fondazione Fiera Milano a fine 2008, finalizzata a sostenere la partecipazione delle Piccole e Medie Imprese alle iniziative della Fiera.
Attraverso la creazione del fondo da 40 milioni di euro, Fondazione Fiera Milano vuole essere ancora più vicina al mondo dell’ economia reale e a quelle aziende che, nonostante le difficoltà, hanno continuato a produrre, a vivere e crescere, affermando le qualità del ‘made in Italy’ nel mondo.”

L’Amministratore Delegato di Fiera Milano Spa, Enrico Pazzali, ha dichiarato: “La fidelizzazione dei clienti è la nostra priorità. Dobbiamo permettere loro di continuare a fare affidamento su questa piattaforma di sviluppo del business. In questi contesti difficili abbiamo l’obbligo di moltiplicare i nostri sforzi per rendere più forti e attrattive le manifestazioni che ospitiamo, facendo sì che lo strumento fiera continui ad essere per le piccole e medie imprese il principale veicolo di promozione”.


Conclusa a Milano la Campionaria delle Qualità Italiane

Si è conclusa con pieno consenso degli espositori e dei partecipanti la seconda edizione de La Campionaria delle Qualità Italiane. Ospitata nel quartiere fieristico di FieraMilanoCity l’iniziativa, organizzata da Symbola – Fondazione per le Qualità Italiane in collaborazione con Fiera Milano Congressi e Unioncamere, si è confermata come un appuntamento unico e in controtendenza, un format di originale interesse per raccontare quel made in Italy innovativo e competitivo che attraversa trasversalmente tutti i settori economici, dall’agroalimentare alla meccanica, dalla moda alla comunicazione, dall’architettura ai servizi alle realtà associative.

E proprio questi settori, presentati nelle loro recenti evoluzioni imprenditoriali, sono stati invitati dalla Camera di Commercio di Modena a rappresentare, in uno spaccato sintetico e prestigioso, il dinamismo e la capacità di innovazione del sistema produttivo modenese. CMS spa di Marano sul Panaro ha esibito la sua capacità legata alla meccanica accanto allo sviluppo dei servizi ad essa collegati, e grande successo ha avuto Superlizzy la compattatrice di rifiuti per la raccolta differenziata o per una sola tipologia di rifiuto alimentare; il Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi ha confermato, con degustazioni mirate, le giuste ambizioni dello “champagne rosso” di eccellenza; il Campus della Moda di Carpi ha confermato il suo ruolo chiave per la rivitalizzazione di un distretto storico del made in Italy chiamato a formare nuove figure professionali utili a innervare i saperi territoriali storici. Infine Raggio Verde, la società cartotecnica e di packaging di Arturo Malagoli, animatore del progetto e fondatore di Symbola, ha presentato la sua ricerca non solo sulle forme ma anche sui materiali a base di canapa, un autentico valore aggiunto che ha reintrodotto nel sistema italiano l’uso di questa fibra per svariate applicazioni. L’esperienza della coalizione capitanata dalla Camera di Commercio di Modena, che tra l’altro ha aderito recentemente a Symbola, conferma la felice citazione di Ermete Realacci a proposito di un proverbio africano, se si vuole andare veloci si va da soli ma se si vuole andare lontano si va con gli altri.

E’ emerso anche in questa occasione il dinamismo, la capacità di innovazione e di rappresentazione che il territorio, e i suoi attori economici, storicamente sanno esibire anche nei giorni più critici di una difficile congiuntura.
Il dialogo tra la storia dei luoghi, l’antropologia e le produzioni contemporanee ha mostrato una volta ancora che Modena, la sua governance e il suo tessuto produttivo diversamente inteso, è e resta un territorio vocato e centrale per la conoscenza e lo sviluppo del sistema economico italiano.


Fiera Salone Internazionale del Mobile Milano 2009

Il Salone Internazionale del Mobile che si tiene presso la Fiera di Milano rappresenta una realtà affermata nel settore degli arredi, non solo in riferimento al mercato italiano.
Il Salone Internazionale del mobile si inserisce all’interno di una rassegna di eventi, “I Saloni”, che comprende tra gli altri, Euroluce, Salone Internazionale dell’Illuminazione e il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, oltre ad appuntamenti a cadenza biennale come il Salone Ufficio (ex Eimu) per gli arredi da ufficio, ed Eurocucina.
Con un appuntamento che si è ormai consolidato, anche grazie alla sinergia con gli altri Saloni, la manifestazione ha raggiunto dimensioni ed importanza crescente, andandosi a ritagliare un ruolo privilegiato che va oltre la semplice realtà fieristica. Il Salone Internazionale del Mobile è oggi momento di incontro e confronto per tutti gli operatori del settore, non solo produttori di mobili, ma anche designer, trend-setter ed architetti che desiderano restare aggiornati sulle ultime tendenze all’interno di un contesto estremamente ricco di spunti ed idee innovative.
L’estesa superficie espositiva, la varietà di prodotti offerti, gli standard di eccellenza raggiunti hanno consentito al Salone del Mobile di Milano di richiamare un pubblico di addetti ai lavori che ha superato le 200.000 presenze, tra visitatori italiani ed esteri.

Dal 22/04/2009 al 27/04/2009
Salone Internazionale del Mobile

Sede: Fiera Milano

Categorie d’interesse
Operatori del settore.
Pubblico (domenica)

Orari di Apertura
Espositori:
8.30 – 19.00

Visitatori:
9.30 – 18.30

Organizzazione Ente
COSMIT spa
Foro Buonaparte 65
20121 MILANO

Per Informazioni
COSMIT Spa
Tel. +39 02 725941
Fax +39 02 89011563
info@cosmit.it
www.cosmit.it


GRAFITALIA E CONVERFLEX GUIDANO PRINTING E CONVERTING ALLA CONQUISTA DELLE OPPORTUNITÀ RESE POSSIBILI DALL’INNOVAZIONE

Innovare per reagire, scovare elementi di fiducia verso una ripresa che ci si augura non tardi a riaffacciarsi, per non restare inerti di fronte al mondo che evolve con grande rapidità.

Pochi settori industriali sono direttamente toccati dall’ evoluzione tecnologica come quelli della stampa e della comunicazione: Grafitalia e Converflex s’inaugurano mentre un ciclone sconvolge gli equilibri delle economie mondiali e determina un clima in cui è fondamentale trovare punti di ancoraggio.

Le due mostre che da oggi 24 fino al 28 marzo si tengono in fieramilano nell’ambito del “Cosmic Event“, denominazione che gli organizzatori Centrexpo spa e Ipack-Ima spa, hanno scelto per caratterizzare una concentrazione di rassegne unica al mondo, rappresentano un riferimento importante sia per le certezze che comunicano che per le prospettive tecnologiche che vanno ad aprire.

Nonostante il periodo difficile gli espositori hanno risposto con presenza massiccia alle due fiere: nel totale sono 700, con un’elevata partecipazione di aziende estere (il 40%), provenienti da 32 Paesi.

Importante e di grande livello l’impegno dell’industria italiana produttrice di tecnologie, reduce da un 2008 chiuso in positivo grazie al buon andamento delle esportazioni.

La rapidità con cui evolvono le tecnologie di stampa,soprattutto guidate dalla velocità del digitale, determina nuove possibilità per migliorare l’efficienza degli impianti, la versatilità e l’ecocompatibilità delle produzioni ed apre nuove possibilità di business: sono bisogni reali del mondo degli utilizzatori che il momento di crisi può solo rallentare nella loro traduzione in opportunità di mercato.