Archivio della categoria: Fiera di Milano

San Patrizio Festival Milano, per chi ha l’Irlanda nel cuore

Siete degli amanti della verdeggiante Irlanda ed amate festeggiare il giorno di San Patrizio, suo patrono? Se non avete tempo o soldi per un week-end al di là del continente in occasione del 17 marzo, potete ritrovare l’atmosfera della terra degli U2 a Fiera Milano: essa ospiterà infatti Festival Milano, una manifestazione dedicata all’Irlanda con un calendario ricco di eventi: musica folk celtica, spettacoli, artigianato e molto altro ancora, al punto che vi sentirete come se steste passeggiando per le vie di Dublino.
L’evento, che si svolgerà dal 15 al 17 marzo, vi consentirà di partecipare anche ad uno stage di rugby (iniziativa riservata ai ragazzi), mentre la sera potrete divertivi sulle note di “Lord of the Dance”: il più famoso musical irlandese che riunisce 17 ballerini, 2 violiniste per un grande spettacolo entusiasmante di oltre 30 minuti!
Chi però ama il rock sarà altrettanto accontentato, grazie all’intervento di numerosi gruppi, tra cui i “Dirty Bastards”, entusiasmante folk band di origini varesine che esegue cover del più noto ed omonimo gruppo irlandese.
Ma Fiera Milano, oltre a numerosi festival ed esposizioni, offre anche ottime
opportunità di lavoro come hostess: in questo periodo di crisi può essere un utile lavoro per arrotondare le vostre entrate. Le porte che apre Fiera Milano sono molte ed interessanti, dovete però essere preparate, oltre a rimanere in piedi per ore su tacchi altissimi, a padroneggiare un inglese di ferro: questo riguarda non solo il Festival dedicato a San Patrizio, ma anche tutte le altre fiere di settore, in quanto entrerete in contatto con addetti ai lavori e visitatori provenienti da tutto il mondo!
Sarebbe auspicabile conoscere molte lingue, oltre a quelle dell’occidente, ma è un’impresa assai ardua. Se volete iniziare a lavorare come hostess, dovete innanzitutto padroneggiare la lingua inglese, quella più utilizzata nel business e che vi consente una molteplicità di efficaci interazioni sociali: un’occhiata a Wordreference può aiutarvi a tradurre espressioni e vocabili dei quali si può anche ascoltare la pronuncia. Se il vostro compito non sarà quello di distribuire esclusivamente flyers, innanzitutto preparatevi ripassando l’inglese che avete imparato a scuola e magari migliorato grazie a viaggi all’estero, oppure apprestatevi a frequentare per tempo un corso di business english che vi prepari in maniera professionale.
Il lavoro di hostess è sicuramente duro ma entusiasmante ed ogni giorno tornerete a casa più soddisfatte, avendo interagito con decine di persone. Ci vuole non solo bella presenza, ma anche buona volontà per frequentare, se necessario, un corso d’inglese e mettervi in contatto direttamente con Fiera Milano o rivolgervi alle numerose agenzie specializzate che reclutano hostess e steward.

Fiera Milano: chiude il Macef con 90 mila visitatori

Ultimo giorno dell’88esima edizione del Macef, il Salone Internazionale della casa. Incremento del 12% di operatori qualificati del mondo della distribuzione (in forte crescita gli italiani, stabili gli esteri) e oltre 90mila visitatori.

“Dopo i segnali positivi sulla ripresa dei consumi provenienti dagli acquisti di Natale – commenta Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano – evidentemente il mondo della distribuzione ha acquisito fiducia e sente adesso l’esigenza di tornare ad investire. Per il mondo della casa, che in Macef trova il momento ideale per proporre le novita’, si affaccia dunque l’ipotesi di una ripresa significativa”.

Da sottolineare il fatto che una parte cospicua dell’incremento dei visitatori di Macef provenga dal mondo italiano della distribuzione.

Questo, secondo Pazzali, conferma “i non pochi segnali dai quali risulta come l’Italia, nella presente fase congiunturale, stia producendo risultati economici al di sopra della media europea”. Altrettanto significativo il fatto che i visitatori italiani provenivano in buon numero non solo dalle piu’ ricche e contigue regioni del nord ma anche dal centro e dalle regioni meridionali.

Per maggiori informazioni consultare:

www.macef.it


Artigiano in fiera

 

Artigiano in fiera

L’Assessorato delle attività produttive rende noto che, dal 5 al 13 dicembre 2009, a Milano, presso la nuova sede espositiva di Rho-Pero, si svolgerà la manifestazione fieristica AF – Artigiano in fiera.
L’evento, inserito nel piano promozionale dell’Assessorato per l’anno 2009, ha l’obiettivo di valorizzare e di promuovere l’attività delle imprese valdostane e di far conoscere al pubblico l’artigianato e l’ enogastronomia regionali, all’interno di un quadro complessivo comprendente le peculiarità del territorio italiano ed internazionale.
Lo stand espositivo si svilupperà su un’area di 380 mq, riservata alla promozione della Regione Valle d’Aosta, e vedrà al suo interno la partecipazione di 14 espositori valdostani. Artigianato in Fiera è un evento unico nel settore e, nelle edizioni passate ha sempre registrato un afflusso importante di visitatori, con circa tre milioni di presenze nel corso di tutta l’esposizione.
Un apposito spazio è stato dedicato all’Assessorato del turismo e alla Camera di Commercio, nel quale verranno commercializzate diverse ed articolate offerte di soggiorno in Valle d‘Aosta attraverso una formula di acquisto diretto durante la fiera stessa. Va inoltre segnalato che a livello istituzionale, durante tutto il periodo di apertura del salone, la Valle d’Aosta presenterà delle dimostrazioni pratiche dell’artigianato di tradizione, le iniziative culturali e didattiche promosse dall’Ivat, che avrà un suo spazio dedicato all’interno dello stand, ed attività dedicate ai bambini a cura del Mav.


A fronte di un invito di partecipazione esteso a tutte le imprese iscritte nel Registro dei produttori di oggetti di artigianato e alle ditte del settore alimentare che avevano in passato espresso interesse nelle attività promozionali svolte dall’Assessorato, aderiranno quest’anno, attraverso una collettiva, le seguenti aziende:
ALPE s.r.l. – Hône (prodotti alimentari)
ALPEN ART di Cappelletti Ennio – Gressoney – Saint – Jean (oggettistica)
GIORDANO Elia – Aosta (pasticceria)
GIORGI s.n.c. di Giorgi Antonio e Andrea – Roisan (grissini e pasticceria fresca)
CON.PRO.VAL. Soc. Coop. – Aosta (prodotti alimentari e vini in bottiglia)
D’SOCKA Soc. Coop. – Gressoney-Saint-Jean (lavorazioni tipiche di pantofole della valle del Lys e costumi tradizionali)
GUGLIELMETTI Andrea – Verrayes (oggetti in rame)
LE COIN DU BOIS di Rossi Martino – Sarre (oggettistica in legno)
MERCANTI DI LUCE s.n.c. – Aymavilles (oggettistica)
PASTIFICIO AOSTA s.n.c. di Romano Antonio & C. (pastificio)
SCULTURE OGGETTI ARTISTICI di Vuillermoz Silvio – Arnad (intaglio su legno)
SALUMIFICIO MAISON BERTOLIN s.r.l. – Arnad (prodotti a base di carne, salumi)
TEGOLERIA ARTIGIANALE VALDOSTANA s.n.c. di Giorgi A. Furfaro M. e Giorgi G. – Aosta (prodotti di pasticceria)
VALDIGNE SERVICES s.r.l. – Morgex (pasta fresca e generi alimentari di gastronomia).

La manifestazione è aperta al pubblico con ingresso gratuito.

 

www.artigianoinfiera.it


Emo 2009: una grossa opportunità per le aziende delle macchine utensili

Opportunità per le aziende delle macchine utensili

Si terrà quest’anno a Milano, dal 5 al 10 ottobre, EMO 2009, la più importante fiera internazionale delle macchine utensili, vetrina mondiale dell’ innovazione tecnologica e punto di riferimento per i principali operatori dell’ industria manifatturiera. Per incoraggiare la partecipazione delle aziende torinesi alla fiera, nonostante il difficile momento congiunturale, la Camera di Commercio di Torino mette a disposizione un sostegno finanziario pari a un massimo di 2.500 euro per impresa: tale importo sarà destinato alla copertura del 50% delle spese di partecipazione e allestimento.

Possono accedere al contributo le PMI con meno di 100 dipendenti e con fatturato 2008 non superiore a 20 milioni di euro, aventi sede legale o un’unità locale nella provincia di Torino e iscritte al registro imprese della Camera di Commercio. Le richieste dovranno pervenire entro e non oltre venerdì 21 settembre 2009. Per informazioni: www.to.camcom.it/emomilano2009


EMO, nato nel 1975 e promosso da CECIMO, Comitato Europeo di Cooperazione tra Industrie della Macchina Utensile, è un appuntamento biennale ospitato alternativamente ad Hannover e Milano. Nell’ultima edizione milanese, risalente al 2003, sono stati 1.648 gli espositori, 400 i giornalisti accreditati, oltre 155.000 i visitatori, provenienti da più di 100 paesi. Già 1300 gli espositori previsti per questa nuova edizione italiana, che avrà a disposizione uno spazio di oltre 100.000 metri quadri.

Il settore delle macchine utensili è molto ampio e diversificato: comprende, infatti, le macchine per saldatura, gli impianti di automazione industriale, l’assemblaggio di utensili, parti e componenti fino ai sistemi di controllo qualità e tutela ambientale. A fine 2008 le localizzazioni di impresa (sedi + unità locali) che producono macchine utensili, risultavano 850 in Piemonte, di cui 75 di sola fabbricazione di macchine utensili per la metallurgia, presenti per la maggior parte (l’83%) nella provincia di Torino. Le esportazioni regionali di macchine utensili nel 2008 sono ammontate a quasi 783 milioni di euro con un calo del 2,2% nei confronti dell’anno precedente. La principale area di destinazione è la Ue 27 (il 51%), seguita dall’Asia (il 20,5%).

Consulta i nostri blog dedicati al mondo bancario e ai finanziamenti.