Archivio della categoria: di fiera

Expo Campionaria di Bari, ci si prepara alla fiera con una guida per non vedenti sulla città di Bari

 

Questo blog riporta notizie di fiera e expo in tutta la penisola

“Il nostro motto è: ‘Dammi le tue preziose dita, ti ridarò la vista…’, una frase ambiziosa, surreale, scientificamente impossibile, a tratti incongruente, ma assolutamente veritiera”: Antonio Giampietro, ragazzo non vedente, racconta con entusiasmo e passione gli obiettivi della F.A.L. Vision Editore snc, una casa editrice di cui è socio, nata il 23 febbraio 2009 con l’intento di pubblicare libri in Braille e a caratteri ingranditi per Ipovedenti, ma anche LIS e standard.

“Il nostro obiettivo – sottolinea Giampietro – è di operare attraverso la cultura nell’inclusione sociale e riscoprire territori nascosti o noti della nostra regione”. Un’idea che è stata apprezzata dalla commissione esaminatrice del bando regionale Princìpi Attivi che ha concesso i finanziamenti a “Occhio alla Puglia”, il progetto attraverso cui dare forma ai contenuti, alle idee, alle emozioni, alle sensazioni e attribuire valore a diverse espressioni artistiche, letterarie, turistiche, archeologiche, enogastronomiche, fotografiche, culturali.


“Farti SENTIRE le parole SCORRERE fra le dita, ASCOLTARE il leggero fruscìo della CARTA accarezzata da avidi lettori, ARRICCHIRSI delle storie che le pagine raccontano, attraverso linguaggi differenti ma con un unico alfabeto che crea centinaia di combinazioni. Questo è quello che ‘Occhio alla Puglia’ vuol fare”, si legge nel progetto presentato alla Regione.

E, tra le lodevoli iniziative varate, rientra anche quella che sarà proposta durante la 73esima Fiera del Levante, in programma dal 12 al 20 settembre. Nei courtesy box presenti nel quartiere fieristico sarà a disposizione del pubblico una guida turistica, a cura di Luciano Maria Pegorari, con due mappe a rilievo. La prima rende accessibile i contenuti della Campionaria a tutte le persone non vedenti grazie ad una cartina a rilievo semplificata contrassegnata da lettere e segni che permettono al disabile di potersi orientare tra padiglioni e stand. Ma non finisce qui: la seconda parte della pubblicazione riporta interessanti cenni storici sulla Fiera del Levante e sulla città di Bari.

“Ringrazio Antonio e la F.A.L. Vision Editore – dichiara il presidente della Fiera, Cosimo Lacirignola – per aver dato vita ad un progetto dall’alto valore sociale e culturale e che non è mai stato realizzato con queste modalità in altre rassegne generaliste italiane. Siamo certi che il pubblico apprezzerà moltissimo la guida e si congratulerà – come ho già fatto io – con gli ideatori”.

 

Consulta i nostri blog dedicati a notizie di finanza e alle video news


A bologna arriva SANA: il buon vivere in un mondo che sta cambiando

 

Questo blog riporta notizie di fiera e expo in Italia

 

A bologna arriva SANA: il buon vivere in un mondo che sta cambiando
Alimentazione, Salute e Benessere e Abitare sono i tre poli intorno ai quali si apre uno spazio di dialogo, di confronto e di crescita per i nuovi consumatori: competenti, informati, esigenti.
Il Settore Benessere è al centro di questa edizione
A Bologna, dal 10 al 13 settembre
Il buon vivere torna a settembre, portavoce degli stili di vita e di consumo che stanno modificando abitudini, che ribaltano consuetudini e luoghi comuni.
Due gli spunti di riflessione: il Biologico continua a crescere, in controtendenza assoluta rispetto al comparto agroalimentare nel suo complesso; anche in un periodo di crisi come quello attuale riscuote l’apprezzamento dei consumatori che, sempre più, mettono il cibo al
centro di una vita sana. E cresce anche il comparto del Benessere che oggi attribuisce alla salute il significato più complesso di star bene, di sentirsi bene e di piacersi rinforzando così lo stretto legame fra alimentazione, salute e bellezza.


Il Settore Benessere è il protagonista di questa edizione e focus dell’Osservatorio permanente sui consumi diretto da Giampaolo Fabris, al terzo anno di attività. I dati 2009 verranno presentati in occasione del convegno Verso una sana crescita. Nuove realtà, nuovi scenari che apre ufficialmente SANA, nella mattinata di giovedì 10, e approfonditi in una conversazione con la partecipazione di filosofi, storici, architetti e
designer.
“Abbiamo già iniziato il lavoro di analisi, dice G. Fabris, e possiamo anticipare che i dati raccolti indicano un crescente interesse e favore nei confronti dei cosmetici naturali, che accomunano, agli occhi di chi li usa, alla specificità della funzione anche effetti terapeutici.
Da segnalare il protagonismo nuovo di una domanda di eticità e di rispetto per la naturanei/dai prodotti che si acquistano”.
Novità di rilievo è “Spazio Officinale”, un’area studiata per gli operatori professionali della filiera delle piante officinali e per quelli del benessere. Gli espositori sono aziende in possesso delle certificazioni di qualità e ambientali previste da un apposito regolamento Sana.
Al centro, una zona di incontro riservata a seminari e workshop (La comunicazione interpersonale cliente/erborista, giovedì 10 in mattinata; Igiene e tracciabilità. Dalla produzione primaria all’erboristeria, sabato 12 in mattinata; Qualità delle erbe. Le responsabilità del coltivatore e dell’erborista, sabato 12 nel pomeriggio).
Nel giardino dei semplici. Erbe e fiori tra scienza, bellezza e natura è il cuore-mostra di questa edizione, un omaggio alla tradizione del Rinascimento che ha visto fiorire
giardini di erbe officinali in tutte le università dove gli studenti potevano studiarle e imparare a riconoscerle.
Il progetto è di Aldo Cibic e qui docenti e allievi delle università italiane specializzate in tecniche erboristiche e in cosmetologia incontreranno il pubblico per mostrare come scienza e tradizione siano oggi alleate e come i semplici (medicamentum simplex nel latino medioevale) siano ancora i protagonisti della salute e della bellezza.
Questi, i convegni del benessere del palinsesto ufficiale:
– L’importanza delle piante medicinali in zootecnia. Mercato, prospettive e nuove
applicazioni, giovedì 10, ore 9,30-18, Sala Opera
– Integratori erboristici. Dalla tradizione al futuro, venerdì 11, ore 9,30-18, Sala Opera
– La cosmetica biologica. Mercato e standard, venerdì 11, ore 14-18, Sala Notturno
– Professionalità dell’erborista. Riconoscimenti necessari e certezze acquisite
domenica 13, ore 10-13, Sala Melodia

Nell’area Alimentazione verranno mantenuti rigorosi criteri di ammissione e aree distinte per le produzioni biologiche e quelle certificate Dop, Igp, Stg e Emas. Nei padiglioni 21 e 22 le prime, le seconde nel 19 che quest’anno ospita la seconda edizione del palcoscenico A Sana con gusto, coordinato da Marisa Laurito.
Fra i convegni del programma ufficiale spicca Bio. Tuo. Suo. Il biologico per tutti passa dalla comunicazione (giovedì pomeriggio). Un evento che esaminerà modalità e strumenti finora utilizzati per comunicare e promuovere i prodotti biologici guardando oltre il recinto del mondo bio, verso quelle esperienze che hanno saputo affiancare ai buoni contenuti una comunicazione innovativa. A conclusione la premiazione di Bio. Fare&Comunicare, un Premio a cura di FederBio che darà un riconoscimento al prodotto più innovativo, al miglior packaging, alla campagna di comunicazione più efficace, al miglior servizio giornalistico su stampa, radio, TV e web.
L’Abitare proporrà una casa che non spreca risorse, risparmia energia, utilizza materiali riciclati o provenienti da fonti rinnovabili e che ci mostra il rapporto possibile fra bellezza, design e tecnologia. Sportelli informativi a disposizione del pubblico, aree di documentazione, incontri e conversazioni ne faranno uno spazio aperto, ricco di suggerimenti, idee, consigli.
Alla sua seconda edizione Sanakids. Scenari possibili per l’infanzia e l’ambiente propone un panorama completo di prodotti rivolti all’infanzia, coinvolgendo, in modo trasversale, i settori tradizionali di SANA.
Ufficio

 

www.sana.it

 

Consultate i nostri blog per giovani e ai corsi di laurea


Messina: la 70a Campionaria si conferma la Fiera dei record

 

Questo blog riporta quotidianamente notizie di fiera, expo, mondo delle esposizioni

 

Messina: la 70a Campionaria si conferma la Fiera dei record

La 70^ Campionaria, visitata da 137.433 persone, ha confermato le aspettative della vigilia. E’ stata la Fiera dei record. Almeno sette quelli battuti:maggior numero di visitatori, maggior numero di spazi espositivi venduti, maggior numero di espositori presenti, maggior incasso totale, maggior utile mai registrato, maggior numero di biglietti venduti in una sola giornata, maggior numero di giorni in cui si è registrato un record dalla vendita di biglietti. I numeri della manifestazione sono stati ufficializzati oggi in conferenza stampa dal commissario straordinario Fabio D’Amore e dal suo staff composto da Pier Carlo Barberis, General Manager, dall’avvocato Carmelo Santoro project leader responsabile dei contratti e dei rapporti con gli enti, dall’avvocato Giuseppe Di Pietro, che si occupa del contenzioso, dall’ingegnere Alessandro Truscello che cura la manutenzione degli immobili e delle aree esterne del quartiere e l’adeguamento degli impianti alle normative sulla sicurezza sul lavoro, da Felice Oteri che lavora nell’area dei contatti istituzionali. Il bilancio della Campionaria è di buon auspicio per il futuro. La Fiera ha incassato, tra la vendita degli stand e la vendita dei biglietti e dalla vendita di spazi pubblicitari, ben 1.292.803 euro.


In particolare i biglietti venduti hanno fruttato 457 mila euro; gli spazi hanno portato nelle casse dell’Ente 745 mila euro e la pubblicità venduta ha fruttato 90 mila euro. Le spese ammontano a 600 mila euro. Così la Campionaria ha chiuso con un utile pari a 698 mila euro. Ognuna di queste cifre costituisce un record rispetto a quelle registrate alla fine delle manifestazioni precedenti. In ben otto giornate sono stati battuti altrettanti record rispetto ai biglietti venduti nelle stesse giornate nelle precedenti edizioni.

In una sola giornata, quella dell’11 agosto, sono stati venduti oltre 13.600 biglietti.

E’ stato attivo dal primo all’ultimo giorno l’ufficio per l’accoglienza disabili affidato a Nino Fiannacca. Telefonando, inviando un’email o un fax è stato possibile ottenere assistenza. Predisposti scivoli d’ingresso, wc attrezzati, segnaletica e mappe d’orientamento. Disponibile per tutta la durata della manifestazione anche una speciale sedia, lo scoiattolo, in grado di superare con facilità le scale. La 70^ Campionaria ha portato sul palco principale, ogni sera, uno spettacolo diverso, dal cabaret, alla musica. Su un secondo palco c’è stato modo di gustare dal vivo i gruppi musicali messinesi. C’è stato spazio anche per la cultura e per le tradizioni popolari:dalla mostra di Salvador Dalì che ha portato nel salone dell’Ex Irrera a mare, totalmente rinnovato, oltre duecento opere dell’artista catalano, alla rievocazione storica dei momenti messinesi della battaglia di Lepanto, allo spettacolo dei pupi siciliani.

 

Consulta i nostri blog dedicati al mondo di scuola e di banca