Presentato Expobit 2010

L’innovazione come rimedio alla crisi internazionale. E’ questa la ricetta vincente proposta da Expobit 2010, il Salone Euromediterraneo dell’Innovazione Tecnologica, presentato  durante la conferenza stampa che si è tenuta presso il Comune di Catania. Expobit, che si svolgerà presso il Centro fieristico Le Ciminiere di Catania dal 18 al 21 novembre 2010, anche quest’anno accende i riflettori sui veri protagonisti dell’innovazione: le aziende dei più svariati settori e le pubbliche amministrazioni che, investendo in progetti tecnologici, hanno vinto la loro sfida con il mercato.
La manifestazione è patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dai ministeri dell’ Interno, dello Sviluppo Economico, dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, dei Beni e delle Attività Culturali, della Pubblica Amministrazione e Innovazione, della Gioventù, dalla Regione Siciliana, dalla Provincia Regionale di Catania, dal Comune di Catania, dall’Università di Catania, da Confindustria, dalla Camera di Commercio di Catania, dalla CTICI e dalla Assocameraestero.

“Expobit 2010 – ha dichiarato Maurizio Ninfa, Presidente Expobit, nel sottolineare l’importanza strategica dell’evento – è un’occasione imperdibile di networking e relazione, di aggiornamento professionale e di condivisione tra i vari protagonisti coinvolti. Non si rivolge solo agli addetti ai lavori ma anche a tutti coloro che sono coinvolti nelle sfida di condurre le imprese italiane oltre la crisi, sfruttando le nuove tecnologie e favorendo la competitività delle imprese”. “Questa manifestazione – ha spiegato il Sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli – accende ancora una volta i riflettori sulla nostra città. E’ una importante occasione per favorire un decisivo confronto fra imprese, istituzioni e operatori”. “Anche quest’anno – ha concluso il Sindaco- un ricco calendario di convegni vedrà tra l’altro la presenza di imprenditori provenienti da diversi Paesi (Slovenia, Francia, Malta, Giordania, India, Egitto, Libia e Tunisia) scelti appositamente per sviluppare interessanti e proficui incontri commerciali. La ripresa dell’economia, infatti, passa anche attraverso questo genere di scambi”.

Tra le novità presentate, le cinque aree tematiche di Expobit 2010: “Expo Energy”, “Home Building e Automation”, “Expo Salute”, “Print & Creative”, “Percorsi innovativi”. Il Direttore Relazioni esterne di Rai Trade, Lorenzo Briani, ha illustrato tutte le iniziative Rai presenti durante Expobit: tre conferenze stampa per presentare “Tutta la radio in tasca”, “Giro d’Italia, la tappa siciliana da Messina all’Etna”, “SuperGulp”. La GGG Elettromeccanica di Catania, durante la conferenza stampa, ha presentato due avveniristici prototipi: “Muter”, autobus urbano – 40 posti in 7 metri – a trazione multipla (metano-elettrico-ibrido); “Mimosa”, mini vettura a emissioni Zero.

Un appuntamento che, quindi, punta alla qualificazione e all’innovazione dei settori interessati, grazie anche alla presenza, per la prima volta a Expobit, delle Associazioni e Ordini professionali e di categoria, con incontri, seminari, convegni, di interesse generale e particolare, e con il fine di diventare un reale punto di incontro per il confronto e l’informazione, per tutta l’area mediterranea. Expobit 2010, inoltre, si apre all’internazionalizzazione: verrà organizzato un programma di incontri bilaterali tra gli operatori nazionali e le imprese provenienti dall’ Area del Mediterraneo. Le aziende interessate, avranno modo di effettuare incontri B2B in un’area dedicata, presente all’interno della fiera. Nel corso degli incontri bilaterali, le aziende italiane avranno l’opportunità di incontrare imprese provenienti dai seguenti paesi: Malta (Emanuel Mazzitelli – Bilateral & Diplomatic Affair External, Institutional Affairs and Trade Policy Unit- Malta Enterprise); Giordania (ALI ABU GHANIMEH – Faculty of Engineering, Al Al University Jordan); India (Jagat Shah – Presidente Consorzio Trade Management ICT); Egitto ( Gamal Moussa – Responsible of international cooperation); Tunisia (Camera di Commercio Italo – Tunisina, Polo Tecnologico di SFAX, Polo tecnologico di El Ghazala, Polo Tecnologico di Bori Cedrja, PoloTecnologico di Sidi Thabet, Polo Tecnologico di Sousse, UTICA, FIPA, API); Libia (Mabruk Abugderah).
Queste le novità della quindicesima edizione di Expobit che, quest’anno, punta a diventare una piattaforma che è anche una vetrina senza divisioni, dove il visitatore può toccare con mano oltre 100 novità di prodotto che rappresentano le migliori soluzioni e novità dell’industria ICT.

“E’ vero – ha concluso l’Assessore regionale all’Economia Gaetano Armao, intervenuto alla conferenza stampa -che la Sicilia ha attualmente un ritardo tecnologico da colmare, ma sono ottimista sulle possibilità che questo gap venga superato grazie anche all’occasione che, ogni anno, offre Expobit nel presentare al mercato i benefici della tecnologia di ultima generazione. La partecipazione a questo evento, sia come espositori che come visitatori, permette di instaurare un dialogo diretto con l’innovazione per sviluppare un’offerta vicina alle varie esigenze di crescita socio-economica”.

www.expobit.it

Comments

comments