Veronafiere: Vivi la Casa

E’ all’insegna dell’abitare bio l’8^ edizione di Vivi la Casa, in programma da domani 21 a lunedì 25 gennaio (con orario giovedì e venerdì dalle 16 alle 22; sabato dalle 10 alle 22; domenica dalle 10 alle 20; lunedì dalle 10 alle 15).
Dal divano all’impianto di riscaldamento, dal letto alle pareti, dalla cucina al pavimento, la casa diventa SOStenibile. In un momento di emergenze ambientali anche l’abitare vira al “bio” con tecnologie e prodotti innovativi per il risparmio energetico e il rispetto dell’ambientale.
A Vivi la Casa (www.vivilacasaweb.it ), la mostra-mercato dedicata all’arredamento, un’area di mille metri quadrati è interamente dedicata alle biotecnologie e ai prodotti per l’edilizia verde.
Il visitatore entrerà in una casa costruita secondo i nuovissimi parametri della bio edilizia, mercato che negli ultimi dieci anni ha avuto una crescita costante. Lo scheletro dell’abitazione al centro dell’area espositiva è realizzato interamente in legno, senza mattoni, calce e cemento, con pareti traspiranti e un isolante tanto insolito quanto resistente: la paglia. È questo il nuovissimo materiale utilizzato per realizzare la parte prototipo presentata a Vivi la Casa, in grado di isolare perfettamente gli ambienti interni rendendoli freschi d’estate e caldi d’inverno. Speciali anche i pavimenti della casa verde: quelli in ceramica hanno un particolare trattamento antibatterico in grado di rendere inoffensivi batteri e polveri, quelli in legno sono a chilometro zero, provengono cioè da coltivazioni venete. Sono le “Assi del Cansiglio”, un progetto sostenuto dalla Regione per valorizzare le aziende del territorio.
Innovative anche le apparecchiature e le tecnologie. Accanto alle più conosciute pompe di calore geotermiche che utilizzano la temperatura del terreno per riscaldare e raffreddare gli ambienti, ai pannelli solari fotovoltaici e termici, alle caldaie a basso consumo energetico, anche impianti idrici che raccolgono l’acqua piovana e installazioni di fitodepurazione che utilizzano il sistema drenante delle piante. Gli arredi non sono da meno e accanto alla casa che consuma poco e inquina meno, anche i mobili sono realizzati con materiali ecologici provenienti da foreste certificate e trattati con colle e colori a base naturale, mentre i complementi d’arredo sono in tessuti traspiranti e in materiali dedicati al benessere. Una novità è il Biocamino, di design lineare privo di canna fumaria che sfrutta il bioetanolo, l’acro denaturato ottenuto attraverso il processo di fermentazione di prodotti agricoli e forestali, la cui combustione rilascia una quantità di anidride carbonica paragonabile a quella assorbita da una pianta con la fotosintesi.
Tutte queste novità potranno essere scelte anche dagli sposi per arredare la nuova casa. A Vivi la Casa 2010 uno spazio interamente dedicato alle coppie con abiti, fotografi, ristoranti e tutto quel che serve per organizzare un matrimonio, anche bio.


Informazioni utili

L’accesso alla manifestazione – che occupa i padiglioni 8, 10 e 11 – avviene attraverso l’ingresso Re Teodorico – Viale dell’Industria (a pochi metri si trovano i parcheggi Multipiano ed Ex Macello).
Orario: giovedì 21 e venerdì 22 dalle 16 alle 22, sabato dalle 23 dalle 10 alle 22, domenica 24 dalle 10 alle 20, lunedì 25 dalle 10 alle 15.
Prezzo del biglietto: intero 4 euro venerdì, intero 7 euro sabato e domenica.
Ingresso gratuito Giovedì 21 ingresso gratuito per le donne. Nelle giornate di giovedì, venerdì e lunedì per i possessori delle «Fidelity card» dei più importanti Centri Commerciali e catene di negozi della provincia (Auchan, La Grande Mela, Migross, Iperfamila, Famila, Galassia, Coin, Le Corti Venete, Iper, A&O, Fnac e Rossetto).

Comments

comments