Emo 2009: una grossa opportunità per le aziende delle macchine utensili

Opportunità per le aziende delle macchine utensili

Si terrà quest’anno a Milano, dal 5 al 10 ottobre, EMO 2009, la più importante fiera internazionale delle macchine utensili, vetrina mondiale dell’ innovazione tecnologica e punto di riferimento per i principali operatori dell’ industria manifatturiera. Per incoraggiare la partecipazione delle aziende torinesi alla fiera, nonostante il difficile momento congiunturale, la Camera di Commercio di Torino mette a disposizione un sostegno finanziario pari a un massimo di 2.500 euro per impresa: tale importo sarà destinato alla copertura del 50% delle spese di partecipazione e allestimento.

Possono accedere al contributo le PMI con meno di 100 dipendenti e con fatturato 2008 non superiore a 20 milioni di euro, aventi sede legale o un’unità locale nella provincia di Torino e iscritte al registro imprese della Camera di Commercio. Le richieste dovranno pervenire entro e non oltre venerdì 21 settembre 2009. Per informazioni: www.to.camcom.it/emomilano2009


EMO, nato nel 1975 e promosso da CECIMO, Comitato Europeo di Cooperazione tra Industrie della Macchina Utensile, è un appuntamento biennale ospitato alternativamente ad Hannover e Milano. Nell’ultima edizione milanese, risalente al 2003, sono stati 1.648 gli espositori, 400 i giornalisti accreditati, oltre 155.000 i visitatori, provenienti da più di 100 paesi. Già 1300 gli espositori previsti per questa nuova edizione italiana, che avrà a disposizione uno spazio di oltre 100.000 metri quadri.

Il settore delle macchine utensili è molto ampio e diversificato: comprende, infatti, le macchine per saldatura, gli impianti di automazione industriale, l’assemblaggio di utensili, parti e componenti fino ai sistemi di controllo qualità e tutela ambientale. A fine 2008 le localizzazioni di impresa (sedi + unità locali) che producono macchine utensili, risultavano 850 in Piemonte, di cui 75 di sola fabbricazione di macchine utensili per la metallurgia, presenti per la maggior parte (l’83%) nella provincia di Torino. Le esportazioni regionali di macchine utensili nel 2008 sono ammontate a quasi 783 milioni di euro con un calo del 2,2% nei confronti dell’anno precedente. La principale area di destinazione è la Ue 27 (il 51%), seguita dall’Asia (il 20,5%).

Consulta i nostri blog dedicati al mondo bancario e ai finanziamenti.


Comments

comments