Zena Zuena Fiera Festival

Al via la settima edizione di Zena Zuena – Fiera Festival 2009 dal 5 al 21 giugno, la settima edizione della maratona di musica e divertimento in nome della solidarietà, promossa da “Music for Peace Creativi della Notte”, l’Associazione Onlus genovese che quest’anno ha connotato i suoi primi cinque mesi di attività con le missioni nella Striscia di Gaza ed in Abruzzo.
L’ingresso a Zena-Zuena Fiera Festival, che sarà aperto tutti i giorni dalle 14 alle 2 di notte, non è regolato da un biglietto in denaro, ma da generi di prima necessità che saranno destinati alla Popolazione Saharawi durante la terza missione con data luglio 2009.

Teatro di Zena-Zuena Fiera Festival il Palasport del quartiere fieristico Genovese con concerti live e dj set che spazieranno dalla musica rock alla house, dalla ska alla jungle, dalla rap alla tribal dalla drum and bass all’electro e alla hip hop. Già annunciati gli appuntamenti con Dario Vergassola, Gli Assoluti Punti del Porno (5 Giugno); I Buio Pesto (6 Giugno); I professori del Teatro Carlo Felice (7 Giugno); i comici di Zelig e Colorado Cafè (10 Giugno); Mr T Bone (12 Giugno); i fratelli di Soledad (21 Giugno).
Da ricordare che tutti gli artisti, circa 500, partecipano al Fiera Festival a titolo completamente gratuito, neppure percependo il rimborso spese, mettendo a disposizione la propria capacità artistica per una buona causa.

Il meltin’ pot di Zena Zuena Fiera Festival all’edizione numero sette è ricco di varie attività e spettacoli: cabaret; artisti di strada; fotografia con immagini provenienti da ogni parte del mondo; incontri e dibattiti per raccontare, con notizie e testimonianze dirette, le difficili situazioni di molti popoli; drink and food con le cucine multietniche di ristoranti tipici e dei bar della movida genovese. Multietnico anche il mercatino con prodotti artigianali provenienti dai vari continenti tra cui Africa e Asia.
Da segnalare:
– CO SO’ MAY (OGGETTISTICA)
– DOAN LE COMPANY (ABBIGLIAMENTO VIETNAMITA)
– I COLORI DEL SOLE (ABBIGLIAMENTO E BIJOUX THAILANDESI)
– EL AMIR (ABBIGLIAMENTO, BIJOTTERIA, OGGETTISTICA ALGERINA)
– TAJMAHAL (BIJOTTERIA INDIANA)

Parte integrante è anche lo sport con l’idea di coinvolgere i partecipanti nei tornei di basket, pallavolo, beach soccer e beach volley. E per i più piccoli, nelle ore pomeridiane i giochi e i laboratori di: Associazione Librotondo; Associazione Echo; Associazione Culturale Apriti Sesamo; I Cantastorie Franco Picetti e Stefania Caudullo; Teatro la Luna e il Giglio, Legambiente e molti altri

La presentazione di oggi è stata l’occasione per fare il punto sull’attività dei primi cinque mesi del 2009. La prima missione, nella striscia di Gaza in Palestina, ha avuto una durata di 57 giorni ed è stata realizzata con il supporto in loco di ospedali e associazioni mediche e di assistenza sanitaria. Contribuire all’assistenza medica è stato infatti il principale obiettivo. Oltre a 40 tonnellate di generi alimentari di prima necessità sono stati consegnati 18 tonnellate di medicinali, 610 tra coperte e lenzuola, 66 materassi, 376 pacchi di pannoloni, 25 sedie a rotelle, 26 letti da ospedale, 6 deambulatori, 22 stampelle, 3 protesi gambali, 23 culle e 14 aste porta flebo. La seconda missione, organizzata a pochi giorni dagli effetti drammatici del sisma, si è svolta a L’Aquila e in dieci frazioni vicine grazie alla collaborazione con la Polizia di Stato. Tra sabato 11 e domenica 12 aprile i volontari di Creativi della notte Music for peace hanno consegnato 5 tonnellate di generi di prima necessità.

Promuovere una cultura dei diritti umani, della solidarietà e della pace è stato l’obiettivo di Solidarscuola 2009, il progetto dell’Associazione rivolto agli studenti delle scuole elementari, medie e superiori di tutta la Liguria. Sono stati coinvolti 269 istituti scolastici per un totale di 30.863 alunni che hanno raccolto, autogestendosi i punti di raccolta, 110 tonnellate tra generi alimentari, medicinali e materiale didattico a sostegno della popolazione palestinese nella striscia di Gaza, della popolazione Saharawi, nei campi profughi del deserto sud algerino e della popolazione italiana colpita dal terremoto in Abruzzo.


Comments

comments