POLLICE VERDE APRE A GORIZIA

La Primavera ha bussato alle porte e anche a Gorizia esplode la voglia di vivere all’aperto, di stare a contatto con la natura, di rimboccarsi le maniche per dedicarsi ad uno degli hobby (per molti una vera passione, par tanti una professione) più ricaricanti e salutari: lavorare la terra e curare le piante. A confermare come e quanto il giardinaggio e la cura dell’orto rappresentino – secondo una ricerca della Coldiretti – una vera terapia per il 37% degli italiani e che in regioni come Veneto, Valle d’Aosta e Friuli V.G. tale pratica salga al 50% della popolazione, c’è Pollice Verde, Mostra-Mercato dedicata al giardino, all’ orto, al verde urbano, all’ ecologia, al vivere l’aria aperta, che prende il via domani (venerdì 27) nel quartiere fieristico di Gorizia trasformandolo fino a domenica 29 marzo in una sorta di grande serra e di colorato giardino evocando la tradizionale definizione attribuita al capoluogo isontino di “Città Giardino” aperta verso la pianura e percorsa da venti freschi e umidi, provenienti da sud-ovest, che influenzano il suo clima rendendolo mite e temperato.

Visitabile con orario continuato dalle ore 10.00 alle 20.00 e con ingresso gratuito, Pollice Verde sarà inaugurata alle ore 17.00 di domani (venerdì) nell’area eventi del padiglione A con gli interventi di saluto da parte dei vertici e dei rappresentanti Udine e Gorizia Fiere, della Provincia, del Comune e della Camera di Commercio di Gorizia e del main sponsor Banche di Credito Cooperativo del F.V.G. Tra le autorità hanno inoltre confermato la loro presenza all’inaugurazione anche il Prefetto e il Vice Questore di Gorizia a testimoniare l’attenzione del territorio e delle maggiori istituzioni verso questa attesa e sentita manifestazione che, pur attualizzando attraverso l’esposizione e le iniziative collaterali le esigenze della domanda e le aspettative dell’offerta, rimanda al senso e al piacere del bello, a quando Gorizia era chiamata la “Nizza dell’Adriatico” dalla borghesia asburgica che amava questo luogo per il suo clima, la sua eleganza architettonica, per i parchi che ancor oggi caratterizzano e nobilitano il territorio come il Parco Piuma sul fiume Isonzo e il centralissimo Parco Palazzo Coronini Cronberg dove convivono essenze arboree di tutto il mondo e dove una settimana fa è stata presentata alla stampa la 5^ edizione di Pollice Verde utilizzando la splendide cornice naturale del parco per anticipare una tre giorni in Fiera.

Sono oltre un centinaio gli espositori presenti nel quartiere fieristico di Gorizia e oltre 20 gli appuntamenti a programma per la cui realizzazione si sono attivate numerose aziende, ma anche istituzioni, associazioni, organizzazioni di categoria, tecnici e professionisti del settore diventando protagonisti e interlocutori diretti di un pubblico sempre più ampio e sempre più curioso di scoprire, imparare, interagire attraverso: sfilate di acconciature floreali scenografiche, abiti da sposa e bouquet di tendenza accompagnate da aperitivi in musica; conversazioni e presentazioni di libri sulle piante primaverili, officinali ed erbe aromatiche nell’uso terapeutico e culinario della tradizione popolare; dimostrazioni di tecniche di Bonsai; seminari e approfondimenti sugli arbusti da fiore e sulle rose; presentazioni multimediali sulle riserve naturali del nostro territorio; mostra di conigli dagli esemplari giganti alle tenere cucciolate. Non solo: da sempre l’anima “green” di Pollice Verde è particolarmente attenta a proiettata verso i visitatori in erba della manifestazione con Verde Pollicino che ogni giorno riserva sorprese e momenti di apprendimento mediante laboratori naturali, giochi ricreativi, presentazioni interattive, mini-esperimenti e tanto divertimento inteso come il terreno migliore e il più fertile per conoscere e rispettare fin da bambini la natura e l’ambiente. Anche il mondo della scuola entra in contatto con la Fiera grazie al concorso grafico del Progetto “Very Green. Very Fashion” che ha coinvolto ed entusiasmato oltre 1.000 tra alunni e studenti delle scuole della Provincia di Gorizia nella progettazione grafica per la personalizzazione di T-shirt sul tema, più che mai attuale, della raccolta dei rifiuti.

Non è stato affatto facile per la giuria, composta da Iris Isontina e Udine e Gorizia Fiere, promotori dell’iniziativa, individuare tra le tantissime e originalissime proposte grafiche il vincitore, che alla fine è risultato essere Salvatore Santoanastaso dell’Istituto d’Arte Fabiani- sezione moda e costume, per l’interpretazione particolarmente efficace del vecchio motto “L’Unione fa la Forza” applicato ai progetti di raccolta differenziata!

Menzioni Speciali e meritate anche al lavoro delle classi seconde delle elementari Frinta di Gorizia, Alighieri di Turriaco, della Scuola elementare di Lingua Slovena di Vermegliano, della Nievo-Da Feltre di Cormons, della Battisti di Monfalcone. Menzione specialissima per i creativi in erba della Materna di Mossa.

Da tutti gli elaborati, esposti a Pollice Verde, emerge con freschezza e immediatezza una costante e spontanea attenzione per l’ambiente e vige il messaggio che, con l’impegno quotidiano da parte di tutti, l’obiettivo di salvaguardia della natura – e di noi stessi – si può raggiungere.

Premiazioni e congratulazioni domani (venerdì 27) alle ore 11.30 nell’area eventi del padiglione A. I progetti selezionati saranno promossi e sottoposti all’attenzione dei fashion partner di MittelModa (il concorso internazionale per stilisti emergenti organizzato da Udine e Gorizia Fiere) per la personalizzazione di T-Shirt.

Al Concorso hanno partecipato le seguenti scuole: Materne (scuola materna di Mossa); Elementari (“L.Frinta” di Gorizia, “Pitteri” di Farra d’Isonzo, “O. Zupancic” di Gorizia, “D. Alighieri” di Turriaco“, C. Battisti” di Monfalcone, “Toti” di Monfalcone“, “Nievo – Da Feltre” di Cormons, Scuola elementare di Lingua Slovena di Vermegliano-Ronchi dei Legionari, “G. Ungaretti” di Gorizia, “Pecorini” scuola a tempo pieno di Gorizia, “P. Voranc” di Doberdò del Lago); Superiori (ITIS Einaudi Marconi di Staranzano, Istituto d’Arte Max Fabiano di Gorizia – sezione moda e costume).


Comments

comments