Archivi giornalieri: marzo 27, 2009

ANTEPRIMA FIERA CAMPIONARIA DI PADOVA 1919-2009

Presentati oggi in anteprima i 90 anni della Campionaria Internazionale, alla Fiera di Padova, dal 16 al 24 maggio 2009. Per celebrare questo importante anniversario, PadovaFiere in collaborazione con le Istituzioni padovane, ha annunciato in anteprima, tutti gli eventi che faranno di questa Campionaria un appuntamento irrinunciabile.
Paolo Coin – Direttore Generale di PadovaFiere Spa – ha aperto la conferenza stampa “La Campionaria continua ad essere un incontro felice tra tradizione e attualità confermata dalla sua durata negli anni e dal suo costante rinnovamento che i 1.000 espositori e i 260.000 visitatori hanno consacrato come evento a cui non si può mancare”.
Diverse sono le novità di questa edizione. Per la prima volta un’area di Padova Fiere si trasforma in un grande salone dedicato alla bellezza. In occasione dei 90 anni della Campionaria di Padova, il Sistema di Categoria dell’Acconciatura ed Estetica dell’Unione Provinciale Artigiani realizzerà un’area denominata “Estetica: un salone di bellezza di 2.000 mq dove si potrà trovare un mondo di “coccole”.

Per il 90° della Fiera Campionaria tornano il PalaAscom (al padiglione 8), torna il modello del Pedrocchi che tanto successo ha riscontrato lo scorso anno, e torna l’idea centrale di ciò che spinse, nel lontano 1919, l’Associazione Stampa Padovana a promuovere quella che, di fatto, sarebbe poi stata la “madre di tutte le fiere”, ovvero i “campioni”, vale a dire quei modelli unici, quelle innovazioni e quelle invenzioni che un tempo si vedevano solo in fiera e per le quali in tanti si sobbarcavano anche viaggi lunghi e difficili.
Questo concentrato di legami col passato e proiezione al futuro verrà proposto dall’Ascom nel corso di una Campionaria che l’Associazione Commercianti intende proporre sulla falsariga di tre aggettivi: “celebrativa”, “associativa” e “innovativa”.
“Celebrativa e al tempo stesso innovativa –spiegano i responsabili del progetto- perché si vuole riprendere lo spirito originario fatto di grande capacità inventiva, collegandolo all’attualità di una ricerca che è presente nella nostra città, ma che merita di essere ulteriormente sostenuta”. Largo dunque alla mostra dei brevetti con la collaborazione del Parco Scientifico Galileo e la Scuola di Design.

Novità assoluta sarà la CampionariaCAVALLI. La manifestazione verrà realizzata all’interno di un unico padiglione di 4.000 mq con la collaborazione tra PadovaFiere Spa e ASSOCIAZIONE ITALIANA EQUITAZIONE NATURALE e con il patrocinio della Federazione Italiana Sport Equestri Comitato Regionale Veneto.

Per festeggiare il compleanno della Campionaria, grazie al contributo della CCIAA di Padova ed in collaborazione con la Coldiretti di Padova, ed il patrocinio di ACI Padova organizza il “Campionaria Tour ‘90”. Un percorso per valorizzare e riscoprire i prodotti e i luoghi turistici padovani. In collaborazione con il Circolo Patavino Auto Storiche e con l’Associazione Padova Auto Storiche, 90 mezzi, tra auto storiche, mezzi particolari, mezzi al bioetanolo che rispettano l’ambiente, motociclette e novità italiane ed estere presentate in anteprima, sfileranno per 90 Km tra le “bellezze” paesaggistiche del nostro territorio. Un momento in cui il passato incontra il presente e la storia incontra l’innovazione.

La Campionaria sarà anche divertimento e intrattenimento. Un intero padiglione (Pad 11), Padova Live Event, sarà per tutta la durata della manifestazione, un contenitore in continuo movimento, dove si potrà ascoltare musica, ballare, partecipare a casting e incontrare le proprie emittenti radio preferite.


ESPOSITORI IN CRESCITA PER LA SECONDA EDIZIONE DI DOMUS ARREDA E TENDENZA MOSAICO

Un padiglione in più e una crescita del 20% nel numero di espositori presenti: nasce sotto i migliori auspici la seconda edizione di DOMUS ARREDA , Salone dell’arredamento, del risparmio energetico e della domotica in programma alla Fiera di Pordenone il 28, 29 e 30 marzo, e 4, 5 6 aprile. Cinque i padiglioni occupati, interessata l’area sud del quartiere fieristico, 18.000 mq di area espositiva dove circa 180 espositori presenteranno, in aree tematiche ben definite, le loro proposte per vivere al meglio l’ambiente domestico. DOMUS ARREDA è una manifestazione destinata al pubblico e si apre ad un bacino di utenza che spazia dal Veneto ai Paesi esteri confinanti coprendo ovviamente anche l’intero territorio regionale. Il focus della manifestazione ruota attorno al mondo della casa, intesa come abitazione da acquistare, da costruire e poi da arredare certamente, ma anche da riscaldare o condizionare e da ristrutturare con materiali certificati, in grado di fornire prestazioni valide in termini di risparmio energetico. Con un occhio di riguardo all’innovazione tecnologica, verrà promossa anche la domotica, settore in cui sono numerose le aziende della Regione. Partecipano a DOMUS ARREDA imprese commerciali che trattano non solo mobili, ma anche oggettistica d’arredamento; ed imprese che installano impianti di riscaldamento e condizionamento ispirati a criteri di risparmio energetico e di utilizzo di energie alternative. Un’area particolare viene infine riservata alla bioedilizia con l’esposizione di una casa interamente realizzata con materiali naturali e attrezzata con i più moderni impianti di riscaldamento, condizionamento, e le più innovative tecnologie di automazione domestica. Il ruolo preponderante svolto dal comparto manifatturiero del settore “legno-mobile” nel territorio pordenonese ha indotto Pordenone Fiere a studiare e realizzare questa iniziativa. “La manifestazione giusta nella sua sede fieristica più idonea, il commento di Alvaro Cardin, presidente di Pordenone Fiere, DOMUS ARREDA si propone di stimolare la domanda del mercato nei confronti di mobili e complementi d’arredo realizzati in particolare in Regione, così da creare un movimento commerciale in grado di avere ricadute positive sull’andamento dei comparti produttivo e della distribuzione particolarmente toccati qui da noi dalla crisi economica di quest’anno”.

In contemporanea, si terrà anche la mostra-convegno “Tendenza Mosaico”, finalizzata a valorizzare anche commercialmente una delle migliori eccellenze del territorio che, per le ridotte dimensioni delle aziende che ne costituiscono la struttura portante, riesce a fatica ad avere una visibilità adeguata al livello qualitativo espresso. Questa iniziativa, che si articolerà in momenti convegnistici, mostre ed uno spazio espositivo nel padiglione 5, nasce dalla sintesi di numerose collaborazioni: la Scuola Mosaicisti del Friuli, lo Studio Paolo Coretti di Udine, la rivista italiana di architettura, “Ottagono” le Province di Udine e di Pordenone, Tendenza Mosaico ha il supporto della Fondazione CRUP, sostenitrice dell’iniziativa fin dalla sua nascita, la sponsorizzazione del Gruppo Trend con il marchio Orsoni, del Gruppo Sintesi di Spilimbergo e dell’ azienda Mario Donà di Spilimbergo.


POLLICE VERDE APRE A GORIZIA

La Primavera ha bussato alle porte e anche a Gorizia esplode la voglia di vivere all’aperto, di stare a contatto con la natura, di rimboccarsi le maniche per dedicarsi ad uno degli hobby (per molti una vera passione, par tanti una professione) più ricaricanti e salutari: lavorare la terra e curare le piante. A confermare come e quanto il giardinaggio e la cura dell’orto rappresentino – secondo una ricerca della Coldiretti – una vera terapia per il 37% degli italiani e che in regioni come Veneto, Valle d’Aosta e Friuli V.G. tale pratica salga al 50% della popolazione, c’è Pollice Verde, Mostra-Mercato dedicata al giardino, all’ orto, al verde urbano, all’ ecologia, al vivere l’aria aperta, che prende il via domani (venerdì 27) nel quartiere fieristico di Gorizia trasformandolo fino a domenica 29 marzo in una sorta di grande serra e di colorato giardino evocando la tradizionale definizione attribuita al capoluogo isontino di “Città Giardino” aperta verso la pianura e percorsa da venti freschi e umidi, provenienti da sud-ovest, che influenzano il suo clima rendendolo mite e temperato.

Visitabile con orario continuato dalle ore 10.00 alle 20.00 e con ingresso gratuito, Pollice Verde sarà inaugurata alle ore 17.00 di domani (venerdì) nell’area eventi del padiglione A con gli interventi di saluto da parte dei vertici e dei rappresentanti Udine e Gorizia Fiere, della Provincia, del Comune e della Camera di Commercio di Gorizia e del main sponsor Banche di Credito Cooperativo del F.V.G. Tra le autorità hanno inoltre confermato la loro presenza all’inaugurazione anche il Prefetto e il Vice Questore di Gorizia a testimoniare l’attenzione del territorio e delle maggiori istituzioni verso questa attesa e sentita manifestazione che, pur attualizzando attraverso l’esposizione e le iniziative collaterali le esigenze della domanda e le aspettative dell’offerta, rimanda al senso e al piacere del bello, a quando Gorizia era chiamata la “Nizza dell’Adriatico” dalla borghesia asburgica che amava questo luogo per il suo clima, la sua eleganza architettonica, per i parchi che ancor oggi caratterizzano e nobilitano il territorio come il Parco Piuma sul fiume Isonzo e il centralissimo Parco Palazzo Coronini Cronberg dove convivono essenze arboree di tutto il mondo e dove una settimana fa è stata presentata alla stampa la 5^ edizione di Pollice Verde utilizzando la splendide cornice naturale del parco per anticipare una tre giorni in Fiera.

Sono oltre un centinaio gli espositori presenti nel quartiere fieristico di Gorizia e oltre 20 gli appuntamenti a programma per la cui realizzazione si sono attivate numerose aziende, ma anche istituzioni, associazioni, organizzazioni di categoria, tecnici e professionisti del settore diventando protagonisti e interlocutori diretti di un pubblico sempre più ampio e sempre più curioso di scoprire, imparare, interagire attraverso: sfilate di acconciature floreali scenografiche, abiti da sposa e bouquet di tendenza accompagnate da aperitivi in musica; conversazioni e presentazioni di libri sulle piante primaverili, officinali ed erbe aromatiche nell’uso terapeutico e culinario della tradizione popolare; dimostrazioni di tecniche di Bonsai; seminari e approfondimenti sugli arbusti da fiore e sulle rose; presentazioni multimediali sulle riserve naturali del nostro territorio; mostra di conigli dagli esemplari giganti alle tenere cucciolate. Non solo: da sempre l’anima “green” di Pollice Verde è particolarmente attenta a proiettata verso i visitatori in erba della manifestazione con Verde Pollicino che ogni giorno riserva sorprese e momenti di apprendimento mediante laboratori naturali, giochi ricreativi, presentazioni interattive, mini-esperimenti e tanto divertimento inteso come il terreno migliore e il più fertile per conoscere e rispettare fin da bambini la natura e l’ambiente. Anche il mondo della scuola entra in contatto con la Fiera grazie al concorso grafico del Progetto “Very Green. Very Fashion” che ha coinvolto ed entusiasmato oltre 1.000 tra alunni e studenti delle scuole della Provincia di Gorizia nella progettazione grafica per la personalizzazione di T-shirt sul tema, più che mai attuale, della raccolta dei rifiuti.

Non è stato affatto facile per la giuria, composta da Iris Isontina e Udine e Gorizia Fiere, promotori dell’iniziativa, individuare tra le tantissime e originalissime proposte grafiche il vincitore, che alla fine è risultato essere Salvatore Santoanastaso dell’Istituto d’Arte Fabiani- sezione moda e costume, per l’interpretazione particolarmente efficace del vecchio motto “L’Unione fa la Forza” applicato ai progetti di raccolta differenziata!

Menzioni Speciali e meritate anche al lavoro delle classi seconde delle elementari Frinta di Gorizia, Alighieri di Turriaco, della Scuola elementare di Lingua Slovena di Vermegliano, della Nievo-Da Feltre di Cormons, della Battisti di Monfalcone. Menzione specialissima per i creativi in erba della Materna di Mossa.

Da tutti gli elaborati, esposti a Pollice Verde, emerge con freschezza e immediatezza una costante e spontanea attenzione per l’ambiente e vige il messaggio che, con l’impegno quotidiano da parte di tutti, l’obiettivo di salvaguardia della natura – e di noi stessi – si può raggiungere.

Premiazioni e congratulazioni domani (venerdì 27) alle ore 11.30 nell’area eventi del padiglione A. I progetti selezionati saranno promossi e sottoposti all’attenzione dei fashion partner di MittelModa (il concorso internazionale per stilisti emergenti organizzato da Udine e Gorizia Fiere) per la personalizzazione di T-Shirt.

Al Concorso hanno partecipato le seguenti scuole: Materne (scuola materna di Mossa); Elementari (“L.Frinta” di Gorizia, “Pitteri” di Farra d’Isonzo, “O. Zupancic” di Gorizia, “D. Alighieri” di Turriaco“, C. Battisti” di Monfalcone, “Toti” di Monfalcone“, “Nievo – Da Feltre” di Cormons, Scuola elementare di Lingua Slovena di Vermegliano-Ronchi dei Legionari, “G. Ungaretti” di Gorizia, “Pecorini” scuola a tempo pieno di Gorizia, “P. Voranc” di Doberdò del Lago); Superiori (ITIS Einaudi Marconi di Staranzano, Istituto d’Arte Max Fabiano di Gorizia – sezione moda e costume).


IL SECONDO FINE SETTIMANA DI AGRIMONT

Riapre domani, venerdì 27 marzo, a Longarone Fiere (Belluno), per il secondo e ultimo fine settimana, la 30. edizione di Agrimont, la mostra dell’agricoltura di montagna che proseguirà sino a domenica 29 marzo con orari d’apertura venerdì dalle 14 alle 19, sabato e domenica dalle 9 alle 19. Dopo il notevole afflusso di pubblico durante le prime tre giornate di apertura, che hanno registrato oltre 12.000 visitatori, c’è grande attesa per il prossimo week-end che propone ancora appuntamenti di indubbio interesse per il settore.

Al centro dell’attenzione, naturalmente, l’esposizione che vede la presenza di 227 marchi aziendali, in rappresentanza di 15 regioni italiane e 15 Paesi esteri, con il meglio in fatto di prodotti, macchinari e attrezzature per l’agricoltura, la forestazione, il giardinaggio, le attività di raccolta, lavorazione e trasformazione del legno a scopi energetici, oltre alla vasta offerta di prodotti agroalimentari tipici, caratteristici della montagna e delle diverse regioni italiane.

Il prossimo fine settimana vedrà riproposte le iniziative, che hanno caratterizzato le prime tre giornate di apertura, a cominciare dalle rassegne zootecniche, organizzate dall’Associazione Provinciale Allevatori di Belluno, con l’esposizione delle principali razze bovine, equine e ovicaprine, allevate in provincia di Belluno. Nello stand dell’Amministrazione provinciale di Belluno, dove prosegue la distribuzione della nuova guida degli agriturismi della provincia, spazio alle iniziative “Adotta un orto” e “BellGelato” con la distribuzione del gelato artigianale preparato con frutta e latte bellunesi grazie alla collaborazione tra produttori di frutta, latterie e aziende artigiane del gelato, che ha riscosso unanimi consensi. Il progetto “BellGelato” verrà presentato ufficialmente nel corso di una conferenza stampa in programma sabato 28 marzo alle ore 15. Torneranno anche le “Fattorie didattiche” con le dimostrazioni di preparazione del pane e di teoria e pratica dell’innesto , a cura dell’istituto agrario “A. Della Lucia” di Feltre, mentre domenica 29 spazio alla giornata della biodiversità allevata dedicata alle razze ovicaprine in via d’estinzione. Non mancheranno le dimostrazioni di produzione di pane, dolci, pizza e prelibatezze varie, a cura del sindacato provinciale panificatori Ascom di Belluno e l’apprezzata esposizione della mostra di arti e mestieri della Borgata Costa di Valle di Cadore, dove il pubblico potrà ammirare donne e uomini in costume impegnati nei mestieri di un tempo, dalla filatura della lana alle lavorazioni di cornici, ceramiche, pitture e sculture e molto altro ancora.

Tra gli eventi convegnistici domenica 29, come da tradizione, si terrà l’assemblea (ore 9.30, Centro Congressi) dei soci di Apidolomiti-Servizi, cui seguirà l’incontro sul tema: “Piano di monitoraggio sanitario in apicoltura”, nel corso del quale sono previsti gli interventi del dott. Franco Mutinelli, direttore del Centro regionale di apicoltura e del dott. Albino Gallina, responsabile del Laboratorio chimico dello stesso Centro regionale. Al termine avrà luogo l’incontro di consegna degli attestati di fedeltà alle aziende presenti ad Agrimont sin dalla prima edizione e da almeno dieci anni. Sempre in mattinata (ore 11) avrà luogo, infine, l’incontro sul tema: “Lo smaltimento dei rifiuti speciali agricoli in provincia di Belluno”, a cura di Dolomiti Ambiente.