A Balnearia Mister prezzi presenta un portale per informare sui costi degli stabilimenti. Premiazione per le aziende storiche del salone. E gli imprenditori chiedono interventi che rendano competitivo il sistema

Una giornata ricca di iniziative per Balnearia quella di martedì 3 marzo con un programma che inizia alle 10,30 nella sala “Canova” dove si terrà un convegno su “Qualità e servizi degli stabilimenti balneari”. Momento centrale dell’evento sarà la presentazione del “Sistema informativo sui prezzi degli stabilimenti balneari” realizzato dalla Direzione Generale Concorrenza e Consumatori del Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con le Associazioni degli Operatori.

Sono previste presenze e contributi di grande importanza come l’intervento Bernardo Pizzetti, Dirigente dell’Ufficio Monitoraggio Prezzi presso il Garante per la sorveglianza, che illustrerà i percorsi individuati e adottati per dare la massima trasparenza a prezzi e tariffe.

Prevista la partecipazione e gli interventi di tutti i presidenti delle associazioni di categoria: Riccardo Borgo (S.I.B. Sindacato Italiano Balneari – Confcommercio), di Vincenzo Lardinelli (FIBA – Confesercenti), di Renato Papagni (Assobalneari Italia – Confindustria) e di Giorgio Mussoni (Oasi – Confartigianato).

Sarà un’occasione per presentare e far conoscere uno strumento indispensabile per una rapida consultazione da parte degli utenti e per proseguire un confronto non solo sulle tariffe ma anche sui molti temi che la categoria ritiene di assoluta attualità.

Alle 19.15 (Sala Canova) Balnearia celebrerà i primi dieci anni di attività consegnando a tutti gli espositori “storici” della manifestazione ed alle Associazioni di categoria che hanno sempre sostenuto l’evento. Si tratta di aziende molto importanti che hanno contribuito al successo di Balnearia presentando prodotti sempre nuovi ad un pubblico di professionisti.

Ecco l’elenco dei fedelissimi nel quale troviamo la storia e il DNA della Balneazione: Africa Style; Ar.Ma.Gi S.r.l.; Azzurra; Culligan Technoacque ; Duebbi di Borracci Carlo & Luigi; Gama Beach di Andrea Gazzentini; Indigo di Lazzarone e Polleschi; Marchelux di Filippo Marcheggiani; Maremoto di Morabito Sergio & C; Martini Costruzioni Nautiche; Meucci Gian Piero; O.R.S.I. Srl; Ombrellificio Toscano; P.F.G. S.r.l.; Ramberti; Recar S.r.l.; RI.DA.P. di Ferrero Nello; Scam S.r.l.; Tecnopress di Tassinari Corrado; Velmo Italia.

Premio anche alle associazioni di categoria che hanno sempre sostenuto la manifestazione. Saliranno sul palco i presidenti di S.I.B. – Sindacato Italiano Balneari Confcommercio; Assobalneari Italia – Federturismo – Confindustria; Fiba – Federazione Italiana Balneari- Confesercenti; I.T.B. Italia, OASI e la benemerita Società Nazionale di Salvamento.

Intanto, nella giornata di lunedì 2 marzo, si è tenuto, a cura dell’Associazione Italiana Imprenditori Turistici Balneari, un convegno su “Turismo balneare….una risorsa possibile da rivalutare”. Nella relazione di apertura il presidente Giuseppe Ricci ha sottolineato la “ necessità e l’impegno di dare sempre e in ogni caso i migliori servizi disponibili trovando formule per rendere le nostre attività produttive e metterle in condizione di tornare a competere. Molto dipenderà da noi – ha detto fra l’altro Ricci – ma anche dal governo italiano che dovrà investire maggiori risorse per creare le condizioni strutturali nel paese. L’imprenditore non deve essere gravato da pagamenti di oboli e tasse, velatamente camuffate. Il servizio di assistenza ai bagnanti in mare gravano di responsabilità civili e penali gli esercenti mentre un lungo elenco di tasse e balzelli gravano sulle attività balneari. Sono costi – ha concluso – che rendono il sistema turistico scarsamente competitivo ed inaccessibile per i tanti turisti che vorrebbero goderselo.”


Comments

comments