18MILA OPERATORI PER IL FLORMART/MIFLOR E 15MILA PER VERDECASA

PADOVA– Sono 18.000 gli operatori professionali che si sono dati appuntamento a Flormart Primavera, per l’edizione che apre un 2009 dalle forti incognite ma comunque particolarmente ricco di proposte. Tra le molte novità della 58° edizione spicca il fiore del Trachelospermun Jasminoides, comunemente detto gelsomino. Una pianta morfologicamente uguale ai più tradizionali gelsomini, ma che presenta una sorprendente fioritura di un colore giallo intenso mai visto prima e una profumazione molto più delicata. Dunque innovazione nei prodotti per il mondo del florovivaismo che, oltre alle avverse condizioni climatiche di fine 2008 e una crisi senza precedenti, sta affrontando con ottimismo un’apertura di stagione tra le più importanti dell’anno.

Al Flormart Primavera la parte dedicata agli approfondimenti è stata rilevante: particolare interesse per il convegno “Le opportunità della crisi”, promosso dall’ANVE (Associazione nazionale vivaisti esportatori) e “Fisco e Lavoro”, convegno organizzato da Confagricoltura Padova in collaborazione con Cassa di Risparmio del Veneto.

Ottima soprattutto l’affluenza di pubblico a Verdecasa, che conferma il successo della rassegna dedicata agli appassionati dal pollice verde. Sono stati 15.000 i visitatori che hanno apprezzato le novità di questa seconda edizione: la Piazza delle Erbe, con prodotti per il benessere e la cura del corpo, idee per il sapore e viaggio, con Città per il verde, tra le principali città meta dei visitatori più sensibili al patrimonio floricolo e paesaggistico. Successo per la mostra delle Orchidee, organizzata in collaborazione con l’Associazione Italiana Orchidologia: centinaia di esemplari da tutto il mondo e nuovi ibridi. Interesse anche per la straordinaria collezione privata di piante grasse del prof. Angelo Levis (Professore Ordinario di Mutagenesi Ambientale all’Università di Padova). Esemplari unici per dimensioni e luoghi d’origine, oltre alle varietà cestate di cactus e aloe, un’autentica rarità per i collezionisti.


Comments

comments