Al Security Summit di Milano un programma ricco di contenuti di elevata qualità

Tavole rotonde, percorsi formativi, seminari e atelier tecnologici offriranno la possibilità di costruirsi un percorso su misura, basato sulle diverse esigenze in tema di sicurezza informatica.

Clusit, la principale Associazione italiana per la sicurezza informatica, ed Edipi Conference, struttura convegnistica della casa editrice Edipi, presentano il programma dell’edizione milanese del Security Summit, l’appuntamento dedicato alla sicurezza informatica che si terrà a Milano dal 24 al 26 marzo.

Oltre a momenti di respiro strategico attraverso keynote speaker di livello internazionale, sono previste delle tavole rotonde di elevato contenuto. Durante la prima giornata si terrà la tavola rotonda incentrata sulle prospettive e opportunità dell’Information Security, analizzate dai principali player del settore. Per mercoledì 25 marzo è prevista una tavola rotonda che permetterà di condividere le esperienze dei CSO di alcune delle più grandi aziende del Paese su “Convergenza fra sicurezza fisica e sicurezza logica” e “Protezione delle infrastrutture critiche”. Nella giornata di chiusura si terrà, invece, una tavola rotonda che metterà a confronto le Istituzioni, le associazioni dei consumatori e gli esperti del settore per parlare di sicurezza in rete per i cittadini, i consumatori, le famiglie, i più giovani e gli anziani su: transazioni online, furto di identità, tutela dei minori, e-government.

Tra i convegni verticali previsti durante le tre giornate milanesi, si terrà un convegno intitolato: “L’attenzione delle banche alla Sicurezza del Cliente: da un approccio cost oriented alla creazione del valore”, con la partecipazione dei responsabili della sicurezza di numerose banche. Il convegno ha l’obiettivo di rispondere agli interrogativi che si pongono oggi i cittadini sulle frodi perpetrate da una criminalità sempre più agguerrita e sui sistemi di sicurezza e comunicazioni estremamente differenziati adottati dalle banche. Inoltre, si parlerà della previsione di investimenti in sicurezza che le banche vorranno affrontare nei prossimi mesi, data l’attuale turbolenza dei mercati e la recessione economica.

Il Security Summit prevede anche tre percorsi formativi professionali, “legale”, “tecnico” e “gestione della sicurezza”, che tratteranno rispettivamente di: botnet, nuove forme di malware e social engineering; responsabilità amministrativa delle persone giuridiche nei delitti informatici, data retention e trattamento dei dati personali; gestione della sicurezza delle informazioni e certificazioni, prerequisiti per la scelta di un fornitore di servizi di sicurezza informatica e requisiti per chi si occupa di sicurezza ICT in azienda.

Per chiunque utilizza un pc e la rete aziendale, è stato istituito un percorso basico che si terrà nell’arco dell’intera giornata. Diviso in tre sessioni, il corso è un’introduzione alle problematiche della sicurezza, accessibile anche a personale con una preparazione tecnica limitata. I temi affrontati: sicurezza come gestione del rischio; il valore dei dati da proteggere; codici maligni; manutenzione dei sistemi; separazione di attività e ruoli; frodi via Internet; posta elettronica e navigazione web; la rete; conformità alle norme; il controllo nell’utilizzo delle strumentazioni informatiche e telematiche da parte dei collaboratori; sicurezza degli strumenti informatici; protezione dei dati nell’uso quotidiano degli strumenti informatici; sicurezza dei servizi Internet.

Sia i percorsi professionali che quello basico, come gli Atelier Tecnologici ed i seminari tecnici pomeridiani, daranno diritto a crediti CPE (Continuing Professional Education). Oltre che per i consulenti, il Summit è sicuramente un’ottima opportunità anche per le aziende, per fornire al proprio personale della formazione gratuita e di alto livello.

Inoltre, verrà organizzato il primo Hacking Film Festival, una rassegna serale con film dedicati al mondo del controllo delle informazioni, commentati e analizzati da esperti di comprovata preparazione sia scientifica che culturale. Tra le pellicole scelte dal Comitato Scientifico del Festival, oltre ad alcuni film di grande successo, anche film indipendenti underground poco conosciuti ma di grande interesse.

Clusit
Il Clusit, nato nel 2000 presso il Dipartimento di Informatica e Comunicazione dell’Università degli Studi di Milano, è la più importante associazione italiana nel campo della Sicurezza Informatica e rappresenta oltre 500 aziende e istituzioni, ampiamente significative per l’intero Sistema-Paese.
Tra le sue attività: diffondere la cultura della sicurezza informatica presso le Aziende, la P.A. e i cittadini; partecipare alla elaborazione di leggi, norme e regolamenti; promuovere percorsi di formazione e certificazione delle diverse figure professionali operanti nel settore della sicurezza; promuovere l’uso di metodologie e tecnologie che consentano di migliorare il livello di sicurezza delle varie realtà. Clusit svolge un’intensa attività di supporto e di scambio con le Confederazioni Industriali, con Università e centri di ricerca e con associazioni professionali e dei consumatori.
Ulteriori informazioni sulle attività del Clusit sono disponibili sul sito www.clusit.it  

Edipi
Edipi Conference è la struttura convegnistica della casa editrice Edipi, specializzata in problematiche legate all’innovazione tecnologica. Fondata nel 1996, pubblica periodici e libri indirizzati alla comunicazione business to business, organizza convegni e seminari ed ha una significativa attività online – il sito www.edipi.com  con news, informazioni, newsletters settimanali, motori di ricerca, spazi di analisi e ricerche di mercato.
Ogni anno Edipi Conference coinvolge nelle sue iniziative oltre 3.000 persone, con centinaia di relatori e docenti, con un calendario di circa 15 eventi l’anno indirizzati a pubblici e tematiche diverse.
Amministratore delegato è Mario Salvatori.


Comments

comments